SAN BENEDETTO – Pubblichiamo comunicato dell’Itb Italia.

Dopo le tante iniziative di protesta organizzate con straordinario successo, solo noi dell’Itb Italia, a differenza di altri, continuiamo a combattere per una giusta e corretta rivendicazione di un diritto, cioè la difesa delle nostre imprese e dei nostri stabilimenti balneari dalla famigerata direttiva Bolkestein.

Lunedì 11 luglio alle ore 9.30 tutti i concessionari di spiaggia della provincia di Ascoli Piceno sono invitati presso la chalet Stella Marina, concessione 11 a San benedetto del Tronto per ritirare una maglietta di protesta contro l’applicazione della direttiva europea.

La t-shirt “Estate 2011 No Bolkestein” verrà distribuita gratuitamente a tutti gli imprenditori turistici balneari che saranno presenti lunedì. Il nostro auspicio è che partecipino più operatori possibili per poi scattare una fotografia da inviare a Bruxelles, a tutti i politici e alla stampa nazionale e locale oltre che indossarla poi nella maggior parte degli stabilimenti italiani.

Un’istantanea che, come accaduto per lo scorso anno, dovrà servire a far capire che ci stanno depredando delle nostre spiagge e uccidendo il nostro futuro, in favore di personaggi, a tutto attenti meno che al turismo balneare. Ribadiremo la nostra contrarietà a quanto sta accadendo a una delle storiche categorie di lavoratori che si sono creati un lavoro senza chiedere mai sovvenzioni allo Stato. È una vergogna che dopo tanti mesi di manifestazioni e rivendicazioni si continua a non ottenere risposte certe. Gli iscritti e simpatizzanti della nostra associazione di fuori provincia possono ricevere invece la maglietta via posta pagando un contributo di 10 euro per ogni maglietta più costi di spedizione. Per chi si iscriverà per la prima volta all’Itb Italia invece gli verranno inviate addirittura otto magliette in maniera gratuita.

Noi siamo assai decisi per il futuro: se non ci saranno provvedimenti che scongiureranno tale pericolo andremo avanti a oltranza con tutte le possibili manifestazioni di protesta per la difesa di quel bene comune che è il nostro inimitabile modello di turismo. Dopo la bandiera esposta nei nostri stabilimenti stiamo già al lavoro per organizzare nel mese di ottobre, a estate conclusa, un’altra manifestazione molto più calda e rumorosa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)