SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si sono infrante contro Paolo Lorenzi le ambizioni sambenedettesi di Simone Vagnozzi, che giovedì notte aveva eliminato dalla Carisap Tennis Cup la testa di serie numero 1 Berlocq.

Con 9 set e 97 games disputati fin qui Lorenzi è il giocatore che ha faticato di più per conquistare la semifinale. Lo attende ora – in campo questa sera, non prima delle 21.30 – Stefano Galvani, l’unico dei semifinalisti a non aver perso un set finora. Ieri nel tardo pomeriggio il padovano ha eliminato la giovane promessa ligure Alessandro Giannessi, ritiratosi sul 64 31 a sfavore per un problema fisico. Galvani e Lorenzi, entrambi ex top 100 (al momento sono, rispettivamente, il numero 250 e 122 del mondo), si sono già incontrati quattro volte con una sola vittoria di Lorenzi, peraltro molto netta, sulla terra romana nel 2007. L’ultimo confronto è avvenuto lo scorso anno al primo turno del Challenger di Todi, quando Galvani vinse 67 64 60.

Nell’altra semifinale, che seguirà la finale del doppio in campo dalle 18, la testa di serie numero 2 Pere Riba troverà il rumeno Adrian Ungur, alla seconda semifinale consecutiva a San Benedetto. Tre i precedenti, tutti sulla terra, due vinti da Ungur.

Il programma odierno si aprirà alle 18 con la finale del doppio che vede impegnata la coppia di casa formata dal sambenedettese Daniele Giorgini e l’ascolano Stefano Travaglia. Dall’altra parte della rete gli esperti Alessio Di Mauro e Alessandro Motti. La finale del singolare si disputerà domenica sera a partire dalle 21.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)