MONTEPRANDONE – Scade il 28 luglio il termine ultimo per presentare le domande sugli interventi a sostegno della famiglia. Il Comune di Monteprandone adotta infatti le disposizioni sulle politiche sociali della legge regionale 30 del 1998. Le finalità della legge sono diverse: politiche di sostegno alla nascita o adozione dei figli, superamento di situazioni di disagio sociale o economico e progetti tesi a garantire solidarietà alle donne non coniugate e alle ragazze madri. È previsto, inoltre, il pagamento di polizze assicurative per la copertura dei rischi infortunistici domestici.

Chiunque volesse beneficiare di questi interventi, può farne richiesta, utilizzando l’apposito modulo di domanda predisposto entro e non oltre il 28 luglio. La domanda dovrà essere corredata da una dichiarazione unica o attestazione Isee 2011 (riferita all’anno 2010). Il limite Isee previsto per accedere al beneficio è pari e non superiore a 7.000 euro, a 10.000 euro (per donne non coniugate in stato di gravidanza nell’anno 2010 e ragazze madri con figli minori) e a 13.000 euro per i nuclei familiari con almeno 3 figli minori.

Il modello per la richiesta è reperibile presso l’Ufficio Servizi Sociali, via Limbo a Monteprandone (0735/710935) o presso la Delegazione comunale in via delle Magnolie a Centobuchi (0735/719510).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)