LIGNANO SABBIADORO – “Una vittoria sofferta, ma che ci consente di restare in vetta al nostro raggruppamento anche dopo questa giornata”. Il presidente della Samb Beach Soccer Roberto Ciferni fatica a mantenere l’entusiasmo dopo il successo ai rigori ottenuto dalla sua squadra nella prima giornata della tappa di Lignano Sabbiadoro della Serie A Enel. Nonostante una formazione largamente rinnovata per le convocazioni in nazionale dei portoghesi Durval, Bruno Novo e Jordan), i rossoblu hanno saputo tirare fuori gli artigli contro una formazione che occupa l’ultimo posto della graduatoria, ma che vale certamente molto di più. “Il Mare di Roma – prosegue Ciferni – ha tre nazionali, un italiano e due ungheresi, che sta vivendo un’annata sfortunata visto che perde le sue partite sempre per un gol o quasi. Da noi Tavares è stato il migliore in campo e anche Tomeo, che ha messo a segno una tripletta è stato decisivo. Ottimo anche Ruspantini che ha fatto tante belle parate, tra le quali il rigore decisivo per la nostra vittoria”. Di buon umore anche il mister Di Lorenzo. “Gara tiratissima giocata eccessivamente sul piano fisico senza che noi riuscissimo a sfruttare il nostro superiore tasso tecnico. Con Milano ce la giocheremo, anche se le gare decisive per la nostra qualificazione sono quelle contro Castrocaro e Cervia”.

TABELLINI E CRONACA

MARE DI ROMA-SAMBENEDETTESE 5-6 d.t.r. (1-2, 1-1, 2-1, 0-0)

Mare di Roma: Mariani, Frezza, Marazza, Stampone, Bernardi, Fekete, Sabatino, Rinaldi, Vacchelli, Besenyei; All Lazzari

Sambenedettese: Ruspantini, Tavares, Sgammini, Lucio, Joao Monteiro, Bruno, Tomeo, Mannocchi, Santoni, Silveri; All. Di Lorenzo

Arbitri: Cecchin di Bassano del Grappa e Favaro di Treviso.

Marcatori: 7’pt Tomeo (S), 7’pt Frezza (M), 10’pt Tomeo (S), 8’st Fekete (M), 11’st Tomeo (S), 4’tt Fekete (M), 7’tt Bruno (S), 11’tt Marazza (M) rig., sequenza tiri di rigore: Fekete (M) gol, Tavares (S) gol, Marazza (M) parato, Lucio (S) gol.

E’ il testacoda Mare di Roma-Samb ad aprire la giornata di gare alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro. La sfida è vivace è combattuta sin dalle prime battute. Colpi e mischie furbonde in area si susseguono sino al 7 della prima frazione, quando Tomeo indovina il colpo che porta in vantaggio la formazione rivierasca. Sorpasso che dura pochi secondi perché Frezza trova il varco giusto per infilare Ruspantini. All’8′ la Samb colpisce la traversa con la spizzata di Tavares. Il sorpasso della capolista arriva ancora con Tomeo che batte Mariani con una rasoiata dalla sinistra dell’area lidense. La seconda frazione di gara vede il Mare di Roma più intraprendente. Ma un Ruspantini in grande spolvero nega più volte la gioia del gol agli uomini guidati da mister Lazzari. All’8 però Fekete si esibisce in una bella girata che il numero uno rossoblu, nel tentativo di sventare l’ennesimo pericolo, finisce per deviare la palla in rete. Allo scadere del secondo tempo Tomeo va di nuovo a segno grazie al tiro libero del solito Tomeo. La terza frazione del match vede nuovamente i lidensi farsi sotto nel tentativo di riportare in equilibrio l’incontro. Al 4′ Fekete pareggia il conto con un diagonale che non lascia scampo a Ruspantini. Pareggio che dura fino al 7′, quando Tavares scodella un pallone per la testa di Bruno che può deviare in rete da due passi. Allo scadere Marazza guadagna e realizza il penalty che riporta in parità il match quando mancano 50 secondi alla fine del terzo tempo. Subito dopo la Samb ha l’occasione per riportarsi avanti, ma stavolta Tomeo non riesce a trasformare in gol il free shot concesso dall’arbitro per un intervento falloso ai suoi danni. Non basta l’extratime per decidere le sorti dell’incontro. L’esito finale viene affidato alla giostra dei tiri di rigore. Dal dischetto gli uomini di Di Lorenzo non sbagliano mentre Ruspantini respinge il penalty di Marazza. Venerdì 8 luglio alle 18.15 scontro importantissimo per l’ammissione alla final eight di Ostia contro il Milano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)