SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Migliorare e riqualificare i cantieri navali del Porto. La richiesta è stata ribadita al sindaco nella mattinata di giovedì da Marco Pennesi, Giovanni Cimini e Giuseppe Fiscaletti, rispettivamente esponenti delle aziende Metamarine e Western Co e del consorzio Nuovo Porto.

“Stiamo presentando il progetto – spiegano i tre – che ovviamente ha bisogno di una condivisione. L’amministrazione è parsa contenta, non ci sono problemi. Vorremmo intervenire come privati”. L’impegno prevedrebbe comunque un parziale intervento del Comune, per quel che concerne le opere di urbanizzazione.

“Vogliamo – continuano – che si crei un unico spazio, un sistema unico dove si lavori in sinergia per i settori di pesca, nautica e tecnologia. Ci piacerebbe che a San Benedetto si sviluppasse la centralità della ricerca  sui temi di qualità ambientale. Dobbiamo essere un punto centrale”.

Oltre ai citati, all’incontro hanno partecipato l’assessore all’Urbanistica, Paolo Canducci, e il Comandante della Capitaneria di Porto, Daniele Di Guardo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)