SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Doveva essere un servizio fotografico sullo stato di manutenzione dei tombini nel centro cittadino, dall’Albula al corso: è rimasto in archivio qualche settimana di troppo ed ora, invece, diventa un documento interessante sullo stato di mantenimento dei tombini prima della pioggia del 5 luglio che ha causato l’allagamento di gran parte del centro di San Benedetto.

Come le immagini mostrano nitidamente, nel periodo maggio-giugno la maggior parte dei tombini fotografati mostrava uno stato di intasamento che, probabilmente, non ha agevolato il deflusso di acque arrivate con tanta forza (una “bomba d’acqua”, 42 millimetri di pioggia caduti in un’ora). Certo, forse – col senno di poi – una migliore pulizia avrebbe aiutato ad evitare qualche problema, così come una maggiore e generalizzata cultura civica. Il controllo dello stato dei tombini potrebbe essere inserito in una procedura automatica in caso di allerta meteo, così come altre soluzioni prospettate da alcuni nostri lettori (segnalazione dell’altezza dell’acqua nei sottopassaggi, interdizione passaggio autobus e mezzi pesanti nelle strade allagate, ecc.).

Così, oltre a foglie, terriccio stradale, sassolini, troviamo anche gli immancabili mozziconi di sigarette, cartacce, pezzi di plastica.

Per vedere le immagini clicca  a destra sulla fotogallery e scorri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.250 volte, 1 oggi)