SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Potremmo definirle le Commissioni della discordia. E tra le tante reazioni di questi giorni registriamo anche quella dell’Udc, che risponde alle critiche mosse da Maria Rosa Ferritto, esponente del Movimento Cinque Stelle, che aveva definito il partito centrista “allineato”.

“Noi riteniamo – replica il segretario comunale Luigi Orlandi – che ogni forza politica di opposizione, non si può permettere di vivere cinque anni in balcone aspettando il prossimo turno elettorale per dare il proprio contributo o almeno provare ad proporre idee per il bene comune. Siamo certi che quel termine non ci appartenga e ci sorprende che venga espressa da chi nasce come movimento di rottura con la vecchia politica ed oggi ne assuma, secondo me, le peggiori sfumature”.

“Chiediamo – conclude – di essere giudicati sui fatti, sui comportamenti con giudizi politici e non personali; opereremo in tutte le commissioni perché anche questo è un mandato politico che assume il gruppo consigliare. Allineati con gli amici del Nuovo Polo Sambenedettese, allineati con il nostro programma elettorale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 735 volte, 1 oggi)