SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Nuova ondata di furti in appartamenti, dopo quelli verificatisi a Grottammare ecco che questa volta tocca alla parte sud della città ovvero a Porto d’Ascoli. Lo riporta lo stesso Comando dei Carabinieri che rileva un crescente numero di segnalazioni per effrazioni in appartamenti.

Le intrusioni dei cosiddetti “topi d’appartamento” si verificano in genere quando i proprietari non sono in casa. Sono sempre più audaci perchè non fanno differenza tra residenze appartate  o situate in pieno centro. Sono diventati anche molto atletici nel senso che possono raggiungere anche abitazioni situate al quarto o quinto piano. E sono rapidi, a volte bastano pochi secondi per effettuare il furto e darsi alla fuga.

Nella maggioranza dei casi sono purtroppo i proprietari stessi a favorire l’accesso ai ladri lasciando incautamente le persiane aperte o le finestre semichiuse. Come fa rilevare il Comandante Giancarlo Vaccarini: “Basta veramente poco per fare prevenzione. Ricordarsi di chiudere tutte le finestre e le tapparelle. Se non si vogliono abbassare le tapparelle almeno lasciare una luce accesa in casa. E ricordarsi che i ladri oramai colpiscono anche di giorno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.802 volte, 1 oggi)