MONTEPRANDONE – Sessant’anni di sacerdozio, sessant’anni di fede e di impegno per la crescita spirituale del territorio. Don Remo Burrasca, sacerdote della Parrocchia Sacro Cuore di Centobuchi, è stato festeggiato con una messa celebrata da lui stesso ed una cena allestita sul sagrato della Chiesa. I parrocchiani hanno così voluto rendere omaggio ad una figura carismatica che ha fatto la storia di Centobuchi e che in 44 anni ha sempre operato con dedizione. Dopo la messa è stato proiettato un dvd che, con foto e video, ha ripercorso la vita di Don Remo a Centobuchi.

Il sindaco Stefano Stracci ha quindi annunciato che il parroco diventerà presto “cittadino onorario” di Monteprandone. “Da ex parrocchiano per me è un’emozione forte riascoltare la voce di Don Remo qui al ‘Sacro Cuore’ – ha dichiarato il sindaco Stracci – ed è davvero con gioia che gli comunico che ora è il primo cittadino onorario di Monteprandone”. Il Consiglio comunale ha infatti approvato all’unanimità la proposta presentata in giunta dall’assessore Giacinta Maoloni, e il prossimo 16 luglio si terrà la cerimonia di conferimento. Don Remo diventa così il primo cittadino che vanta questo titolo nel Comune (lo stesso riconoscimento venne attribuito nel 1924 a Benito Mussolini, ma si trattava di un atto solenne imposto durante il fascismo).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)