TERAMO – Incontro in Provincia con i rappresentanti della Poggipolini srl di Bologna, l’azienda emiliana che ha formulato la proposta, autorizzata dal Ministero dello sviluppo economico, per rilevare l’attività produttiva dell’Atr di Colonnella.

All’incontro ha partecipato, oltre al vicepresidente della Provincia Renato Rasicci e all’assessore alle Attività produttive Ezio Vannucci anche l’assessore regionale alle Politiche del Lavoro Paolo Gatti.

Le due istituzioni hanno ribadito la volontà a monitorare il percorso che condurrà i due offerenti  – le proposte autorizzate dal Ministero sono due, oltre a quella della Poggipolini è stato autorizzato l’acquisto degli immobili da parte di due privati, soggetti diversi dal gruppo di San Lazzaro di Bologna – a mettere a punto gli accordi preliminari (entro il 25 luglio) e arrivare entro 60 giorni dalla data di autorizzazione del Ministero alla stipula del contratto vero e proprio.

Con l’obiettivo di garantire la ripresa dell’attività industriale, il rilancio del polo del carbonio e il mantenimento dei livelli occupazionali, Regione e Provincia, hanno chiesto un incontro al Ministero dello sviluppo economico – direzione generale per lo sviluppo e la competitività – anche alla presenza delle parti coinvolte, in maniera da poter offrire il contributo delle istituzioni e poter rappresentare gli interessi del territorio in questa fase della trattativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)