ANCARANO – Con la chiusura dell’anno scolastico è tornato d’attualità la problematica della scuola serale Sirio di Nereto.

Lo scorso anno era stata scongiurata la possibilità di perdere le classi in corso con l’intervento in Consiglio regionale del consigliere Emiliano Di Matteo (Pdl) il quale, attraverso un’interrogazione, aveva portato all’attenzione dell’assemblea l’importanza di uno dei servizi più attivi all’Istituto Superiore “G.Peano – C.Rosa” di Nereto ottenendo un positivo riscontro. Purtroppo, a distanza di un anno, si ripropone la soppressione del biennio della scuola serale.

Le istituzioni locali, in testa il Comune di Nereto, sono già in allarme e così anche il consigliere Emiliano Di Matteo che commenta in questo modo la notizia: “Rimango contrariato e amareggiato che a distanza di dodici mesi l’ufficio scolastico regionale, nuovamente, mette in discussione un importante segmento del settore dell’istruzione attivo sul nostro territorio.In questo modo sono state ignorate le valide motivazione con le quali avevamo già scongiurato il taglio e che non possono non valere anche per il prossimo anno scolastico stante gli ottimi risultati che il progetto Sirio continua a fornire.

Io di certo non mi demoralizzo, tornerò a battermi affinché, anche questa volta, sia fatta giustizia poiché sono anche convinto, di poter contare sulla disponibilità dell’assessore Paolo Gatti. Confido peraltro – conclude Di Matteo -nella lungimiranza del nuovo dirigente scolastico regionale, atteso a giorni, e la cui mancata nomina mi sembra l’unica ragionevole spiegazione per tale scellerata decisione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 157 volte, 1 oggi)