SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Improvvisazione, uso simultaneo di più ritmi e una melodia data dall’uso delle blue note. Queste le tre caratteristiche del jazz che torna in Riviera anche questa estate con Oltre il blu Jazz Festival, la manifestazione che vede protagonisti i jazzisti italiani esibirsi alla Palazzina Azzurra nelle serate di giovedì 14, domenica 17 e mercoledì 20 luglio alle 21.30.

L’evento, organizzato dall’assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune e dall’agenzia artistica Note di Colore con il patrocinio di Assoartisti dell’Adriatico, dopo il successo della prima edizione dello scorso anno torna a dare spazio ed espressività ai giovani talenti provenienti un po’ da tutta Italia.
Saranno infatti i Chat Noir ad aprire la seconda edizione della rassegna. Giovedì 14 luglio, il trio romano composto da Michele Cavallari al pianoforte, Caterina Palazzi al contrabbasso e da Giuliano Ferrari alla batteria presenterà il nuovo album Weather Forecasting Stone dal sound elettro-acustico ispirato dal jazz nordeuropeo e dal post-rock.

Domenica 17 sarà poi la volta del Marcello Allulli Trio, composto dal sax tenore di Marcello Allulli, dalla chitarra di Francesco Diodati e dalla batteria di Ermanno Baron. Il repertorio della band napoletana, che abbraccia più stili spaziando tra il neo-bop e la melodia mediterranea, è composto da una serie di brani che compongono l’album Hermanos.

A chiudere l’Oltre il blu Jazz Festival sarà anche qui un gruppo proveniente dal capoluogo campano: gli Slivovitz. Mercoledì 20, i sette musicisti componenti la band si esibiranno per la prima volta nelle Marche presentando in anteprima il loro nuovo album, Bani Ahead. Il mix di sonorità parte anche qui dal jazz per poi abbracciare il jazz-rock tipico degli anni Settanta comprendendo anche quelle risonanze etniche che dal Mediterraneo coinvolgono le melodie tipiche dell’area balcanica.

“Crediamo che un festival debba rappresentare un’occasione di stimolo e di crescita sia per il pubblico che per gli artisti – dichiarano gli organizzatori dell’evento – dando spazio anche a quei musicisti ancora poco conosciuti e di diversa provenienza. Basta infatti navigare un po’ in Internet per accorgersi del ‘malumore’ di gran parte del pubblico verso le programmazioni di molti festival, i quali si trasformano spesso in grandi contenitori dov’è possibile trovare davvero di tutto, anche proposte che col jazz hanno ben poco a che vedere. E dunque la scelta di Oltre il blu è quella della coerenza e della novità: in ognuna delle tre serate verranno presentati, infatti, nuovi progetti discografici, album appena usciti o in uscita a breve”.

I tre appuntamenti di Oltre il blu Jazz Festival sono a ingresso gratuito. In caso di maltempo il festival si svolgerà all’Auditorium comunale “G. Tebaldini”.
Ulteriori informazioni ai numeri 3404719436 e 3472248557 o agli indirizzi web www.notedicolore.net e www.nuovojazz.blogspot.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 263 volte, 1 oggi)