GROTTAMMARE – Ancora polemiche “spinose” (è proprio il caso di dirlo) sul fine settimana all’insegna delle piante grasse che si è svolto a Grottammare, in Piazza Kursaal.  “Cactus al mare”, la mostra-mercato organizzata dall’associazione nazionale “Cactus&Co” è partita male ed è finita peggio. Ricordiamo ai lettori che non erano stati invitati all’evento, “per questioni di spazio”, i vivaisti locali del settore, mentre il 24 giugno, primo giorno dell’evento, questi sono stati “ripescati”.

In pratica gli organizzatori di “Cactus al mare” si sono accorti mentre allestivano gli stand che molti degli invitati che provenivano da altre regioni, non si sarebbero presentati ed hanno ritenuto opportuno richiamare in fretta e furia , alle 9:30 del mattino, quelli che erano stati esclusi “per problemi di spazio”, ovvero i locali.

Due di questi si sono presentati, alcuni sostengono che la telefonata riparatrice non sia mai giunta.

Sta di fatto che a fronte di una tessera annuale da 50 euro, per tutti, pare che l’organizzazione per questa quarta edizione della mostra-mercato abbia considerato alcuni associati come di serie A ed altri di serie B.

Dopo quattro anni di collaborazione, questa esclusione fatta per problemi logistici, poi diventata un ripescaggio, sempre per motivi logistici, oltre al danno economico è da considerarsi una vera e propria beffa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 412 volte, 1 oggi)