MONTEPRANDONE – La moda anni 60, 70 e 80 protagonista a Monteprandone, domenica 26 giugno, con Piazza dell’Aquila trasformata in una passerella a cielo aperto. È grande successo per la sfilata di moda “Polvere di stelle”, organizzata dalla scuola di sartoria di Centobuchi e dedicata quest’anno al 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. In scena le allieve dei corsi di taglio e cucito, con indosso gli splendidi abiti da loro stesse confezionati: un tuffo nel passato grazie a elaborate acconciature ed auto d’epoca. La manifestazione è stata guidata da Daniela Giobbi, che dal 1990 forma figure professionali nel campo della moda.

Molte sono state le aziende che hanno collaborato all’iniziativa. Fra queste, per le Acconciature il centro Anam di Ascoli Piceno, per il Trucco Spem Formazione di San Benedetto del Tronto, il Vivaio F.lli Carlini e la Società Agricola Giorgio Tesi Group per il materiale ornamentale, Alessia Rausei per la scenografia, la scuderia “Automobilady” che ha fornito le auto d’epoca e Lilimill calzature che ha regalato 22 paia di scarpe che verranno donate all’associazione missionaria “Croce del Sud” di Don Francesco Ciabattoni per
finanziare una casa accoglienza per ragazze madri in Amazzonia.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Monteprandone, dalla Pro Loco e dal Centro di Formazione Professionale di Centobuchi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 468 volte, 1 oggi)