TERAMO – “Un incontro utile per confermare il quadro che si sta delineando intorno al futuro dell’Atr”. Il Presidente della Provincia Valter Catarra ha definito così il colloquio avuto questa mattina nella sede dell’ente, con Primo Massi, uno dei due imprenditori dai quali è pervenuta l’offerta di acquisto degli immobili aziendali autorizzata dal Ministero dello Sviluppo economico. Massi, accompagnato da un consulente, ha parlato anche a nome dell’altro imprenditore, Antonio Di Berardino, assente per impegni all’estero.

La riunione ha fatto seguito agli incontri – sollecitati anche dal commissario straordinario Gennaro Terracciano – che il Presidente Catarra ha già avuto con i vertici di Poggipolini Srl, l’azienda di Bologna che rileverà l’attività dell’Atr prendendo in affitto dai due futuri proprietari i capannoni situati a Colonnella, e, nei giorni successivi con i sindacati, per informarli sulle varie ultime novità.

Massi ha fornito ampie rassicurazioni circa il fatto che il sito di Colonnella continuerà ad avere una vocazione industriale e ad ospitare l’attuale attività produttiva.

“Siamo soddisfatti – ha commentato Catarra – perché abbiamo avuto conferma degli impegni che gli acquirenti degli immobili intendono assumere. Continueremo a seguire l’evolversi della vicenda soprattutto per i riflessi che ha sul piano occupazionale e anche in considerazione del fatto che il polo di Colonnella è uno dei pochi in Italia capace di assicurare grandi volumi di produzione. Una circostanza, questa, che fa ben sperare per il rilancio dell’attività ”.

La prossima settimana, a Roma, si terranno una serie di incontri (separati e congiunti) tra il commissario Terracciano e i due gruppi imprenditoriali che hanno presentato le offerte. L’obiettivo è definire puntualmente, anche dal punto di vista tecnico, l’iter che dovrà traghettare l’Atr dall’amministrazione straordinaria alla nuova gestione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)