SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati completati anzitempo i lavori per sopraelevare nove scogliere in corrispondenza del tratto nord della spiaggia sambenedettese. L’intervento, che era partito ad inizio maggio, avrebbe dovuto teoricamente interrompersi a giugno per poi essere completato a fine estate. Le operazioni termineranno invece a inizio luglio, con un piccolo “sforamento” rispetto alla fine del mese precedente (termine concordato tra Comune, Regione, Capitaneria e concessionari di spiaggia), così da avere il vantaggio di una protezione della linea di costa già pienamente efficace al termine della stagione.

A questo punto, durante il mese di ottobre si procederà soltanto al ripascimento della spiaggia nei punti più erosi dalle precedenti mareggiate, con sabbia prelevata a nord dell’imboccatura del porto, previe analisi di compatibilità. Sugli scogli già sistemati si tornerà ad intervenire, eventualmente, solo per normali operazioni di rifinitura.

Il costo complessivo si aggira attorno al milione e 200 mila euro, a carico della Regione Marche che è competente in materia di difesa della costa, mentre il Comune sambenedettese contribuirà con l’investimento di 150 mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 172 volte, 1 oggi)