SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì mattina in Prefettura ad Ascoli si è svolto il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il sindaco Gaspari ha riferito così alla stampa locale: «I dati sui reati che ci ha fornito il Prefetto Pasquale Minunni sono più che positivi e configurano la città di San Benedetto come sempre più sicura”. Il Comune fa la sua parte, dice il sindaco, attraverso le ormai consuete ordinanze sul consumo di alcol (vietata la vendita ai minori di anni 18) e sulle emissioni in decibel da parte dei locali pubblici.

A San Benedetto, stando ai dati della Prefettura, si è passati dai 596 furti dell’estate 2009, ai 576 dello stesso periodo del 2010, mentre sono diminuiti dal 2010 al 2011 prendendo in considerazione i primi cinque mesi dell’anno passando da 448 a 475. Aumentano i furti negli appartamenti passando da 24 a 34, diminuiscono le auto rubate passate da 34 a 20, così le truffe da 69 a 23 e lo sfruttamento della prostituzione minorile passata da quattro casi del 2010 a nessuna rilevazione nel 2011. Il totale dei delitti è così diminuito dai 963 del 2010 agli 873 del 2011.

In campo dieci nuovi vigili urbani per la stagione estiva che opereranno fino alle quattro di notte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 295 volte, 1 oggi)