SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorgio Di Vicino prende tempo, la Samb (giustamente) no: così le due parti nella giornata di venerdì hanno avuto un ulteriore contatto nel quale, però, il fantasista napoletano ha cercato di prendere altro tempo, avendo ricevuto un’offerta dalla League One inglese, mentre la Samb ha offerto un contratto molto più leggero rispetto ad un anno fa.

Bartolomei non vuole attendere oltre e l’impressione è che nelle prossime ore l’obiettivo per l’attacco rossoblu divenga un altro. Di Vicino è giocatore in grado di fare la differenza in Serie D e in coppia con Pazzi garantirebbe un potenziale offensivo notevole. Ma è anche calciatore che nell’ultimo anno ha accusato tantissimi problemi muscolari che ne hanno limitato il rendimento della metà. E se un giocatore non sposa il progetto Samb senza se e senza ma…

Ora per l’attacco salgono le quotazioni di Melchiorri del Tolentino e di Andrea D’Agostino, proveniente dalla Serie D sarda (Sanluri) e due anni fa al Foggia; 26 anni, l’accordo è questione di dettagli. C’è stato anche un contatto con Gianluca Soragna, bomber dell’Entella Chiavari (Seconda Divisione 9 gol, 20 in D due anni fa), classe 1980, proprio in questi giorni in vacanza a San Benedetto. Tuttavia il costo del suo contratto sarebbe troppo elevato per la Samb che ha come prima punta proprio Pazzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.073 volte, 1 oggi)