GROTTAMMARE – La perla dell’Adriatico divenuta il palcoscenico del Risorgimento Italiano. Si è svolto sabato 4 e domenica 5 giugno, con ottimo successo e la presenza di un pubblico variegato, il Convegno intitolato “12 ottobre 1860. Lo storico incontro di Grottammare e il suo contributo all’Unità d’Italia” in occasione dell’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia. Nelle due giornate la sala Kursaal del comune di Grottammare ha ospitato studiosi del Risorgimento italiano, relatori di studi inediti che hanno apportato considerazioni, aggiuntive e storiche, di rapporti tra le vicende nazionali ed europee e quelle più legate alla memoria di questo territorio, Grottammare, per mettere a fuoco l’importante incontro di Vittorio Emanuele II con la deputazione napoletana presso il Palazzo dei marchesi Laureati della cittadina grottammarese.

Il convegno, organizzato dal Comune di Grottammare, è stato curato nei minimi particolari dal professor Piero Craveri (attualmente membro del Comitato Nazionale dei Garanti per i festeggiamenti del Centocinquantenario) e, coordinato dalla professoressa Alessandra Ghidoli. Ha partecipato e collaborato attivamente la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Rilevante inoltre il numero di enti e istituzioni che, hanno offerto il patrocinio: Assemblea Legislativa delle Marche, Provincia di Ascoli Piceno, Comune di Napoli, Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, “Carlo Bo” di Urbino, l’Università degli studi di Macerata, il museo nazionale del Risorgimento, ANIMI (Associazione Nazionale per gli interessi del Mezzogiorno in Italia), direzione regionale per i Beni Culturali delle Marche, Soprintendenza per i beni storico-artistici delle Marche e Deputazione di Storia patria per le Marche.

“Un evento credo irripetibile – ha commentato il sindaco Luigi Merli – e di cui siamo particolarmente orgogliosi. Studiosi di massimo livello hanno portato qui a Grottammare relazioni che hanno toccato tutti gli aspetti del Risorgimento, con chiarezza di linguaggio e puntualità di analisi, inquadrando nella dimensione nazionale ed europea il contesto nel quale sono avvenuti i fatti di Grottammare. Un sentito ringraziamento a tutti i relatori, ai partecipanti e soprattutto ad Alessandra Ghidoli, infaticabile coordinatrice e puntuale relatrice. Un ringraziamento affettuoso sento di rivolgerlo anche alla famiglia Laureati, per la collaborazione nella riuscita di questo progetto e per l’impegno alla pubblicazione degli atti del convegno”.

L’iniziativa ha ottenuto l’Adesione del Presidente della Repubblica per l’alto valore culturale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)