SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sedici giovani cuochi in servizio presso varie Capitanerie di Porto d’Italia seguono dal 13 al 23 giugno a San Benedetto un corso di specializzazione in “Tecnologie dei pasti”, tenuto da docenti del locale Istituto Alberghiero “Buscemi” e patrocinato da Comune e Provincia.

Accompagnati dal comandante Daniele Di Guardo, i ragazzi sono stati ricevuti stamattina in Comune dal sindaco Gaspari, il quale ha dato a loro il benvenuto in città, e due piccoli omaggi: il catalogo del simposio “Scultura Viva” e una cartellina con dodici suggestive fotografie di San Benedetto.

I ragazzi hanno età comprese tra i 22 e i 26 anni circa, hanno già la qualifica di “nocchieri di porto, maestri di cucina e mensa”, e prestano servizio in varie Capitanerie (due dei ragazzi a San Benedetto). Si tratta di volontari, che hanno intrapreso una vera e propria carriera lavorativa in questo settore.

Il corso all’Istituto Alberghiero permetterà agli allievi di conseguire un attestato con valenza nazionale, che “farà curriculum”, come spiega il referente interno di questa iniziativa, il luogotenente Rocco Orlandi, designato in questo ruolo dallo stesso comandante Di Guardo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)