SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo il comunicato stampa del Comitato referendario piceno diffuso subito dopo la chiusura delle urne.

“Un fiume di voti travolge l’Italia, con il quorum raggiunto in tanti seggi del Piceno già prima delle 11 di oggi, lunedì 13 giugno. In alcune  sezioni si sono toccate percentuali altissime di votanti.

E così, alla fine, la democrazia ha vinto. Ha vinto su tutto: sulla cattiva informazione, sulla volontà di tenere la popolazione lontana dai beni comuni, sull’ipocrisia di quei partiti che faranno finta di aver lottato, ma in realtà sono solo rimasti ad aspettare i risultati per essere i primi a festeggiare. Ma nonostante tutto le persone hanno capito: hanno capito che la battaglia per fare restare l’acqua pubblica non era inutile, che non erano solo parole; erano in gioco la vita e la dignità di tutti noi, un modo nuovo di vedere il futuro. Un modo partecipativo di far parte di una collettività che è chiamata a decidere sui grandi temi, su quelle risorse che sono troppo importanti per la vita di noi tutti e per la sopravvivenza di questo nostro mondo, che non possono essere lasciate nelle mani di pochi ma debbono essere custodite e protette dalla collettività.

La campagna referendaria nel Piceno ha visto tanta gente normale impegnarsi e lavorare, con pochi mezzi e tanto entusiasmo, per cercare di informare i cittadini. In gioco c’era il rischio di perdere un bene prezioso e non solo quello: stavamo rischiando di perdere il valore della democrazia. E contro ogni previsione, contro quei mezzi di informazione che hanno brillato per assenza o per oscurantismo, contro tutti gli scettici, alla fine la libertà di scegliere ha vinto: l’acqua, madre della terra, ci ha aiutato a ritrovare noi stessi.

La strada per arrivare a un nuovo modo di vivere insieme è ancora lunga, questa è solo la prima grande battaglia, ma oggi è anche il tempo di festeggiare: a San Benedetto, Theresia Bothe e il Comitato referendario piceno invitano tutti i cittadini a partecipare alla grande festa in programma dalle ore 15 di oggi  al Pino Bar, nella pineta di viale Buozzi, nei pressi della Palazzina Azzurra: una festa che ha il sapore di una libertà riscoperta e di un’etica che non è solo una parola vuota.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 199 volte, 1 oggi)