TERAMO – Scoperto a Teramo locale a luci rosse che operava sotto copertura di circolo privato.

Un vero e proprio night club dove venivano effettuate prestazioni sessuali ai clienti è stato scoperto dalla Squadra Mobile in periferia a Teramo, grazie ad una serie di indagini circostanziate.

A seguito di perlustrazioni nel locale effettuate dagli agenti in borghese, è emerso che le donne intrattenitrici non si limitavano ad effettuare spettacoli di lap-dance, ma potevano anche appartarsi con i clienti del locale in appositi stanzini ricavati tramite pannelli in cartongesso, per effettuare prestazioni sessuali preventivamente concordate il cui costo variava dai 50 ai 100 euro.

Il locale, nonostante figurasse come un circolo privato, era invece gestito come un vero e proprio night club con tanto di registro dove venivano annotate le ordinazioni attribuite ad ogni singola ragazza, contraddistinguendo con lettere dell’alfabeto quelle effettuate ai tavoli e quelle invece servite nei singoli privè.

Il locale è stato posto sotto sequestro al presidente G.D.B. 50 anni di Teramo, e sono state denunciate 6 persone,V.C.,53 anni di Chieti, C.C. 39 anni di Teramo, P.N., 32 anni di Teramo, G.D.B. 50 anni di Bellante, S.O. 43 anni Ucraina, V.R. 49 anni Lituana, per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

L’immediata segnalazione della Questura dei fatti accaduti ha consentito al sindaco Brucchi, autorità preposta al rilascio delle autorizzazioni per i locali, di revocare la licenza di somministrazione di alimenti e bevande e di ordinare la cessione dell’attività.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 681 volte, 1 oggi)