SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Luca Spadoni confermerà le proprie dimissioni dal coordinamento comunale di Sinistra Ecologia e Libertà nella serata di martedì, quando incontrerà il direttivo locale del partito. Sarà quest’ultimo a decidere se accettarle o meno, dato che il passo indietro non parrebbe irrevocabile.

“Mi assumo la responsabilità politica di ciò che è accaduto alle elezioni”, afferma Spadoni. “Non nego che il nostro obiettivo era quello di ottenere almeno un consigliere. Il risultato non è stato soddisfacente, ne discuteremo e vediamo cosa uscirà fuori”.

Il passo indietro non riguarderà automaticamente anche Giorgio Mancini, attuale coordinatore provinciale dei vendoliani: “Non è una tragedia – prosegue il candidato di Sel alle passate primarie di centrosinistra – è normale che accada. Di sicuro qualcuno prenderebbe il mio posto, il ruolo non resterebbe scoperto”.

Nel faccia a faccia con gli iscritti, Sel avrà pure modo di confrontarsi sull’ipotesi sempre più concreta dell’elezione di Marco Calvaresi alla Presidenza del Consiglio Comunale. Eventualità che Spadoni evita per ora di commentare con la stampa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 415 volte, 1 oggi)