TERAMO –Devasta il Pronto Soccorso dove era stato portato a causa di un malore. Un marocchino irregolare di vent’anni, dopo essere stato fermato a Teramo e portato in Questura per dei controlli, ha un malore e viene chiamato il soccorso del 118. Il giovane viene trasportato al Pronto Soccorso ma, appena arrivato, comincia a dare in escandescenza. Dapprima si divincola per sottrarsi alla visita medica, poi afferra tutto quello che gli capita sottomano e lo scaglia contro i medici e i poliziotti. Nella stanza vola di tutto: monitor, computer, attrezzature mediche varie. Nel trambusto generale un poliziotto ed un’infermiera rimangono contusi, mentre si genera paura anche tra gli altri pazienti presenti al Pronto Soccorso. Solo dopo numerosi sforzi lo straniero viene bloccato e calmato. Per l’extracomunitario è scattato l’arresto per violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggravate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)