TERAMO – Aggredisce un poliziotto per evitare che il suo compagno, ubriaco, venga portato in Questura. L’episodio è avvenuto durante uno dei controlli alla circolazione stradale effettuati nel fine settimana dalla Polizia Stradale nel teramano. All’alba di domenica mattina gli agenti della Volante fermano un veicolo: alla guida un trentenne teramano che viaggia insieme alla convivente. L’uomo è in evidente stato di ebbrezza e, per evitare di sottoporsi alla verifica dell’alcoltest, cerca di rimettere in moto l’auto appena fermata per fuggire. Un agente però lo blocca in maniera tempestiva riuscendo a togliere le chiavi dal cruscotto.

Dopo i primi accertamenti sul posto, l’uomo viene invitato a salire sull’auto di servizio per recarsi in Questura: a questo punto la donna, Gabriella Fantozzi, ancora seduta in auto, scende repentinamente e si lancia contro uno degli agenti, urlando e cercando di afferrarlo al collo.

I poliziotti riescono a bloccarla non senza difficoltà, e nei suoi confronti scatta l’arresto per violenza a pubblico ufficiale. L’agente aggredito nella colluttazione ha riportato evidenti ecchimosi.

Per il conducente del’auto, che dai controlli effettuati in Questura è risultato avere un tasso alcolemico di 1,3 mg, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)