TERAMO – Si è svolta in una cornice di grande entusiasmo la giornata di pesca sportiva organizzata sabato 28 maggio dalla Provincia di Teramo al Lago Verde di Nereto, nell’ambito dell’iniziativa “Sport e disabilità”. In un contesto di assoluto relax e svago in mezzo alla natura, venticinque ragazzi disabili hanno avuto la possibilità di cimentarsi nell’attività di provetti pescatori, assistiti dall’associazione di pesca sportiva Big Stone di Teramo. I ragazzi, a fine battuta di pesca, hanno ricevuto in regalo sia le pettorine che le canne da pesca.

Oltre all’attività sportiva, la giornata è stata caratterizzata anche da altri momenti ricreativi, come la colazione e il pranzo “tricolore”, incentrato sul tema dell’Unità d’Italia. Nel pomeriggio i ragazzi si sono recati in visita al Consorzio di Bonifica Nord (che ha contribuito con la Provincia ad organizzare la giornata), a Villa Vomano, per una visita agli impianti sul fiume, a cui è seguita una dimostrazione dell’apertura delle paratie.

Nel tardo pomeriggio è avvenuto il rientro a Teramo grazie alla gentile presenza dell’Arpa, che ha messo a disposizione fin dalla prima mattinata un pullman a titolo completamente gratuito.

La giornata di pesca sportiva è la seconda organizzata dagli assessorati alle Politiche Sociali e allo Sport della Provincia, dopo la visita a Trigoria per assistere agli allenamenti dei giocatori della Roma.

Un progetto che, visto il successo e il gradimento riscontrato finora tra i ragazzi, il vicepresidente della Provincia Renato Rasicci si dice intenzionato a proseguire, organizzando altre iniziative.

“Voglio ringraziare il Consorzio, le Associazioni e il Lago Verde – ha affermato – che hanno reso possibile esaudire un desiderio espresso dagli stessi ragazzi. Il prossimo appuntamento è già in fase di studio e non tarderà molto ad arrivare, per donare nuovamente un sorriso e nuovi spunti a questi giovani che hanno tanto da raccontarci e da insegnarci. Un sentito, sincero e doveroso ringraziamento va a coloro che hanno reso possibile l’esito positivo di questa bella occasione per stare insieme, che ha regalato delle sensazioni meravigliose ai ragazzi, ma anche a tutti gli accompagnatori, me compreso. Preciso, infine, che la presenza degli amministratori pubblici alla giornata non peserà economicamente, poiché ognuno ha provveduto a pagare per conto suo le spese per il pranzo e la colazione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 447 volte, 1 oggi)