GROTTAMMARE – Nasceva come punto di ristoro nei primi anni sessanta. Uno dei primi storici Bagni sul lungomare grottammarese gestito dalla famiglia Capocasa. Una famiglia che ha sempre creduto nel turismo nostrano e l’ha saputo fare fino a oggi. Riapre le porte, lo chalet “Da Mario“, completamente ristrutturato, con una nuova gestione. Si è svolta nella mattinata del 31 maggio, la presentazione della nuova gestione che porterà avanti la struttura nell’estate 2011. Tre soggetti dinamici i nuovi protagonisti della macchina turistica, già oleata da decenni dalla famiglia Capocasa, che s’imbatteranno in un nuovo progetto.

La società che prenderà il testimone sarà la Nautilus, composta da Giampaolo Lauretta, Emidio Albanesi e Giuseppina Illuminati. “Sono felice della scelta che abbiamo fatto – ha affermato la titolare dello stabile, insieme a sua madre Luciana, Tiziana Capocasa – sono sicura che questa nuova gestione porterà a Grottammare un valore aggiunto anche in virtù del nuovo lungomare che sarà presto inaugurato. Giuseppina Illuminati sarà lo chef. Lei mi ricorda molto mio padre, il suo sorriso è un sorriso speciale”.

Il menù, curato nei particolari, sarà di pesce e il costo per un pasto completo si aggira intorno ai 30/35 euro per persona. “La cucina sarà tipica della nostra terra – afferma la cuoca e socia Giuseppina Illuminati – Il pesce che troverete qui, oltre a essere fresco sarà pesce che siamo abituati a mangiare noi, il pesce povero. Ci siamo buttati in quest’avventura con molta passione e abbiamo scelto Grottammare per farlo perché la consideriamo una città romantica ed elegante” All’interno del locale si nota la presenza di un tocco in stile anni cinquanta sessanta, infatti alcuni particolari sono stati curati dalla stilista e imprenditrice grottammarese dell’ormai noto marchio Rosé a Pois. “Un modo questo – hanno affermato i tre soci – di ricollegarsi al passato ma con un tocco di modernità”.

Presente all’incontro anche il sindaco Luigi Merli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.588 volte, 1 oggi)