Sindaco N. 48. 57,3% per Giovanni Gaspari, 42,7% per Bruno Gabrielli è questo l’esito schiacciante decretato dalla cittadinanza sambenedettese. Dopo oltre un mese di campagna elettorale Gaspari viene confermato “Primo cittadino”.

Dopo qualche dubbio nei giorni precedenti la prima sezione di voto, i primi verdetti hanno dato indicazioni quasi impossibili da invertire. Fatale al centrodestra lo spaccamento che ha visto Calvaresi e Gabrielli come principali protagonisti. Hanno preso strade diverse nonostante desiderassero la stessa cosa e cioè mettere fine alla giunta diretta dal neo sindaco-bis.

Non si sono però messi d’accordo su chi dovesse sostituirlo. Un’ambizione che si è rivelata per loro un vero e proprio boomerang, vista la pesante sconfitta con uno scarto di ben 15 punti.  Un atteggiamento che diventa addirittura clamoroso se paragonato allo stesso errore che costò al centrosinistra la presidenza della Provincia di Ascoli Piceno. Insomma una lezione al contrario che non è servita.
Come cittadino del territorio piceno mi auguro però che, da adesso in poi, fra Celani, Gaspari e Castelli ci sia una collaborazione che vada al di là dei campanilismi per arrivare ad un unico territorio metropolitano che rappresenterà per tutti, volenti o nolenti, il futuro delle province (presto ex) italiane più evolute.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)