MARTINSICURO – Rientrata la protesta alla Morgan Carbon di Martinsicuro, dove nei giorni scorsi i 120 dipendenti avevano incrociato le braccia per manifestare contro il licenziamento di due dipendenti. Lo stato di agitazione è terminato giovedì sera dopo una serie di forti tensioni tra i sindacati e l’azienda. A riaprire il fronte del colloquio l’intervento di un dirigente della multinazionale arrivato dal Lussemburgo, attraverso cui è stato siglato l’accordo che nella giornata precedente era stato motivo di accesi contrasti, tanto da rendere necessario l’intervento dei Carabinieri per permettere l’uscita dei dirigenti dallo stabilimento e riportare la calma tra i dipendenti che protestavano davanti ai cancelli.

Contestualmente alla firma si è stabilito che a breve sarà avviato un confronto con i sindacati per analizzare l’attività dello stabilimento e la possibilità di ricorrere a degli ammortizzatori sociali relativamente ad alcuni settori aziendali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 202 volte, 1 oggi)