GROTTAMMARE – E festa sia. Per tutti. Giovanissimi scenografi, cantanti e musicisti dotati di originali strumenti musicali, costruiti da loro stessi con materiali di recupero, daranno vita sabato prossimo, 28 maggio, al LudoMusicFestival, l’evento che saluterà dal palco della sala Kursaal le attività delle ludoteche comunali per l’anno 2010/2011.  

Protagonisti saranno i 40 bambini del laboratorio “Ludo Music Festival”, una delle più recenti attività avviate all’interno delle due strutture comunali dedicate ai più giovani, “L’Isola che c’è” e “Stile Libero”.

L’esperienza, infatti, è partita tre mesi fa, sotto la cura di Paola Narcisi, giovane cantante e performer diplomata. Ha coinvolto bambini dai 6 agli 11 anni, con la finalità di favorire la socializzazione, lo sviluppo di concentrazione e memoria, ill senso ritmico e la coordinazione, l’uso corretto della voce e la scoperta delle caratteristiche del suono, anche attraverso il movimento.   

“Partendo dalla premessa che le  capacità musicali sono innate – spiegano le operatrici dei Centri di Aggregazione comunale – il laboratorio si è sviluppato attraverso un percorso musicale/espressivo che ha avvicinato i bambini alla storia e al mondo della musica con il gioco. L’obiettivo era quello di avvicinare i bambini all’arte della musica con spensieratezza ma nel contempo consapevolezza di poter scoprire in loro una predisposizione o un talento che prima ignoravano”. 

“Come ogni anno, i Centri di Aggregazione Giovanile ci salutano con un evento originale nel quale si tirano le fila di tutte le attività che si sono svolte nelle ludoteche da ottobre a oggi – osserva l’assessore alle Politiche giovanili, Daniele Mariani – Indubbiamente un’esperienza importante, non tanto per la visibilità dei servizi che offriamo quanto per l’occasione che questi bambini hanno di confrontarsi con un pubblico di veri spettatori”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)