GIULIANOVA – Una cena al buio per ridurre la distanza psicologica tra chi ha perso il bene prezioso della vista e chi non ha, per fortuna, questa minoranza visiva.

Il Cocalo’s Club, in collaborazione con i suoi partner l’“Unione Italiana ciechi e ipovedenti” di Teramo e l’Hotel Baltic di Giulianova presentano giovedì 26 maggio 2011 alle ore 20.30, presso l’Hotel Baltic, “La cena al buio”. Si tratta di una cena organizzata in una sala tenuta rigorosamente al buio, nella quale gli ospiti vengono guidati da personale non vedente per vivere un’esperienza unica, che va molto aldilà del semplice atto quotidiano del cenare. Il buio dura all’incirca un’ora e mezza, e al momento del dessert la sala verrà illuminata da candele.

Il costo della cena è di 25 euro a persona e parte del ricavato verrà devoluto all’associazione a favore del progetto “Un anno di esperienza con te”, rivolto a 32 persone dai 3 ai 50 anni, pluriminorate e dunque con diverse disabilità, che grazie al progetto potranno usufruire di nuove possibilità di integrazione sociale.

Gli obiettivi della “Cena al Buio” sono molteplici. Ridurre la distanza psicologica tra chi ha perso il bene prezioso della vista e chi non ha, per sua fortuna, questa minoranza visiva. Risvegliare i sensi del gusto, dell’olfatto, del tatto, dell’udito. Giocare a riconoscere le cose, a distinguere oggetti comuni senza la vista, a godere di sapori e profumi senza lasciarsi influenzare dagli stimoli visivi. E per finire contribuire attivamente ad un progetto di solidarietà. Inoltre questo tipo di eventi consentono nel sensibilizzare le persone offrendo loro, al contempo, un momento unico e inconsueto per divertirsi.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti conta circa un migliaio di associati disabili visivi in tutta la provincia di Teramo e dall’anno della sua fondazione nel 1976, si è occupata da sempre dell’integrazione sociale dei ciechi in tutti gli ambiti della società, da quello lavorativo a quello più importante che è la scuola.

“Molti di noi credono che un cieco senta meglio o abbia un tatto più sviluppato – ha affermato Italo Di Giovine, Presidente dell’Unione italiana cechi di Teramo – o per lo meno ci consola pensarlo, ma non è così. Queste persone passano la loro vita ad “allenare” i sensi residui perché devono farlo, per poter avere una vita sociale dignitosa, lavorare, crearsi una famiglia, educare i loro figli, insomma, fare quello che facciamo noi, ma con un senso in meno.”

La cena presso l’Hotel Baltic di Giulianova comprenderà anche la visione dell’audio-film Pretty Woman e la partecipazione alla lotteria gratuita che seguirà.

In palio come primo premio offerto dall’Hotel, una giornata per due persone all’Hotel Baltic, con cena, pernotto e spiaggia. Il secondo premio, offerto dal Cocalo’s Club comprende un buono spesa di 25 euro presso il Cocalo’s Next.4 di Giulianova. Il terzo premio, offerto dall’Associazione Italiana Ipovedenti, un piccolo omaggio di loro produzione.

Per info e prenotazioni: Unione Italiana Cechi 340.8068503, Hotel Baltic 085.8008241

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 285 volte, 1 oggi)