Dal numero 871 di Riviera Oggi

ACQUAVIVA PICENA – La sistemazione delle mura castellane sarebbe stata inserita nel recente programma delle opere pubbliche dell’amministrazione comunale in riferimento al triennio 2011/2013. A renderlo noto è Alvaro Gasparrini, lettore di Riviera Oggi, che nei mesi scorsi aveva lanciato una raccolta firme per spronare il Comune alla risistemazione esterna dei beni antichi in Fortezza.

“Mi ha scritto il sindaco – dichiara Gasparrini – ma non so se replicherò, mi sembra una presa in giro, soprattutto in considerazione di quanto affermato pochi mesi fa dall’assessore competente che riferiva al vostro giornale che l’intervento non era possibile perchè le mura erano di proprietà privata”. Riferimento a Gianni Rossi, delegato ai Lavori Pubblici, che a dicembre si era difeso dalle critiche precisando che le mura appartenevano ai singoli cittadini e non all’amministrazione.

Un buon motivo secondo Gasparrini per pensare che la maggioranza non rispetterà l’impegno: “Non succederà nulla. A mio parere i tempi sono ristretti per un qualsiasi intervento da effettuare prima della scadenza del mandato (le elezioni si terranno nella primavera del 2012, ndr). Credo che tutti i futuri candidati sindaco metteranno in programma l’argomento e recenti interviste lo confermano. Peccato però che chi è stato intervistato non ha firmato la petizione”.

A tal proposito, le firme raccolte sono state complessivamente 237. Non troppe, considerato l’argomento che, teoricamente, avrebbe dovuto interessare la collettività e l’intera comunità acquavivana.

“Non ho visto – prosegue il promotore dell’iniziativa – l’impegno di chi credevo dovesse appoggiarla; sto comunque pensando di dargli un seguito, devo decidere come”.

In attesa che Infriccioli mantenga l’impegno preso, resta tuttavia lampante il differente stato delle mura a pochi metri di distanza (le foto parlano chiaro). Merito della Banca Truentina che al contrario prosegue con la costante cura della propria fascia di competenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)