SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Verso il ballottaggio, Gabrielli cerca di trovare quelle alleanze che gli permettano di recuperare i 15 punti di distacco del primo turno. E se il candidato del centrodestra non si dà battuto, il primo nome che ti viene è quello di Marco Calvaresi, che ha un bottino del 10% al primo turno col suo Nuovo Polo Sambenedettese. Un Calvaresi che, raggiunto telefonicamente in serata, ammette: “Ho deciso di fare politica a modo mio, in maniera trasparente, e così ti dico che stasera mi vedrò con Gabrielli”.

Quel 10%, però, potrebbe restare nelle urne del primo turno: “Ci parleremo. Io ho sposato il progetto politico del Nuovo Polo Sambenedettese. mai dire mai ma prima di incontrarlo, sempre con trasparenza, devo dire: la mia idea non è quella di fare un apparentamento. Però prima di dirlo occorre incontrarsi e verificare per bene, non posso ora dire sì o no”.

Gabrielli, dal canto suo, dopo che ieri Narcisi della civica Coloriamo La Città ha espresso chiaramente il suo appoggio (ma si parla dell’1,85% dei consensi), non vuole sbottonarsi sui suoi incontri: “Sto parlando con tutte le forze che non si riconoscono nel modo di fare di Gaspari, soprattutto per quel che riguarda la politica urbanistica: noi siamo per il Piano Regolatore Generale, lui è per le Megavarianti”.

“La battaglia resta aperta – afferma – e se anche Gaspari da parte sua si sente vincente, ci sono molti aspetti da valutare. Ad esempio Gaspari ha ottenuto il 3% di voti in meno rispetto alle sue liste, e questo vuole dire qualcosa. Rispetto a cinque anni fa è passato dal 54 al 45%, segno di una disaffezione cresciuta durante il suo mandato. Poi ci sono altri elementi: molti assessori della sua giunta non hanno preso i voti sufficienti per entrare in Consiglio Comunale, altro segno negativo. Certo, noi dobbiamo lavorare e lo stiamo facendo”.

Come? Gabrielli spiega che “prima di tutto occorre rivolgersi al 30% di cittadini che non hanno votato: devono capire che questa è l’ultima chiamata per liberarsi di questa amministrazione. Poi siamo coscienti che ci sono alcuni serbatoi di voti che naturalmente torneranno a noi del centrodestra, mentre altri vanno cercati e devono capire il nostro progetto”. Riguardo il risultato complessivo del centrodestra, Gabrielli afferma “che abbiamo avuto un ottimo risultato considerando la tendenza nazionale di questa tornata, tra l’altro la mia lista civica è quella che ha preso più voti tra tutti. Ma adesso cambia tutti, siamo uno contro uno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 651 volte, 1 oggi)