SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Turismo e multimedialità. Due ambiti oramai interconnessi specialmente quando la promozione di un territorio avviene mediante i dispositivi informatici. La stagione turistica della Riviera si apre quest’anno con una novità che consiste nell’istallazione dei Qr-Code – una versione evoluta del popolare codice a barre – nei giardini tematici presenti lungo il lungomare di Porto D’Ascoli, sviluppando così una guida multimediale per quei turisti che, durante il soggiorno in città, desiderano conoscerne le caratteristiche scattando semplicemente una foto al codice Qr con il proprio cellulare o smartphone, dopo aver installato l’apposito software reperibile sul sito del Municipio.

Su iniziativa dell’assessorato al Turismo del Comune, il progetto è stato realizzato con la collaborazione degli studenti della facoltà di Economia e Gestione d’Impresa dell’Università Politecnica delle Marche fra cui l’esperto in cartografia Günter Richter, il professor Renato Novelli e l’ingegnere informatico Mario Savini il quale spiega anche che i Qr-Code presenti nei giardini presentano anche una guida per quelle informazioni relative ai servizi presenti nel luogo in cui ci si trova. Ad esempio, le mappe grafiche con le indicazioni sui posti auto e sulle farmacie presenti nelle vicinanze, il tutto disponibile in qualsiasi ora della giornata.
La guida multimediale, rappresentata da una voce computerizzata, può essere inoltre memorizzata sul proprio dispositivo e condivisa attraverso la tecnologia bluetooth, “un modo – spiega l’ingegner Savini – per rendere il settore turistico più dinamico attraverso un percorso multimediale che rende la città più interattiva”.

“Attraverso quest’iniziativa – dichiara la funzionaria del settore Turismo Mania Cantalamessa – i turisti possono fruire le caratteristiche della città in qualsiasi momento desiderano e in totale autonomia. Il lancio del primo itinerario multimediale (avvenuto nel corso del 2010, ndr) ha riguardato l’istallazione dei codici Qr in diversi monumenti cittadini comprendendo anche la zona che va da Piazza Nardone al Paese Alto. Quest’anno – prosegue la Cantalamessa – abbiamo invece proceduto con il secondo che riguarda appunto il lungomare mentre sono in programma i codici Qr per la zona portuale e quella della Sentina”.

I giardini tematici che si estendono lungo il lungomare di Porto d’Ascoli presso cui sono stati istallati i Qr-Code sono: il giardino multisensoriale, di campagna, dei bambini, della salute, degli agrumi, del mediterraneo, delle palme, dell’arido, dell’umido e quello delle rose, tutti compresi tra la concessione 52 e quella 99.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)