COLONNELLA – L’“asino sostenibile” ospite d’onore alla festa della lista Colonnella Città Sostenibile. Dopo l’elezione di Leandro Pollastrelli come nuovo sindaco di Colonnella, la frenetica giornata di lunedì si è conclusa con il primo cittadino, i consiglieri e i cittadini che si sono ritrovati all’hotel Bellavista a festeggiare. La classica serata di rito tra saluti, strette di mano e ringraziamenti, se non fosse stato per l’annuncio al microfono di “un ospite speciale” che all’ingresso del ristorante attendeva di salutare tutti i presenti alla festa. Grande la meraviglia di molti quando all’uscita si sono trovati davanti un asino che aveva sul dorso il simbolo della lista civica di Pollastrelli.

Il riferimento è da ricondursi ad un episodio che sarebbe avvenuto negli ultimi giorni di campagna elettorale, quando nel corso di un incontro pubblico la compagine di Città Sostenibile sarebbe stata associata all’“asino” dagli avversari politici. Una definizione incassata senza batter ciglio ma su cui i vincitori della sfida elettorale sono voluti tornare nel momento della festa.

“Se c’è qualcuno che ci ha associati all’asino – hanno detto i neo consiglieri e il sindaco Pollastrelli – noi vogliamo prendere solo l’aspetto positivo del termine: l’asino, nonostante venga spesso preso a cattivo esempio, è un animale umile e tenace, capace di lavorare molto duramente, molto di più di altri animali ritenuti più nobili”. Un modo insomma per sdrammatizzare e stemperare i toni di una campagna elettorale molto accesa che ha avuto anche momenti di estrema tensione per entrambi gli schieramenti.

Sul dorso dell’animale la scritta: “L’asino sostenibile non mangia biada, non mangia fieno ma solo spighe di grano”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)