ALBA ADRIATICA – Cumuli di rifiuti nei prati e lungo alcune strade di Alba Adriatica. Continua lo scempio di buste, televisori, mobili e altri oggetti, buttati e abbandonati dove capita, che rovinano l’immagine di alba Adriatica a poche settimane dall’inizio della stagione estiva.
Non sembra bastare il lavoro della Poliservice per portare via i cumuli di rifiuti: l’inciviltà di alcuni cittadini ha fatto crescere la piccola discarica abusiva sorta in Via Rodi, arteria stradale importantissima soprattutto per il traffico estivo, e ha creato altri scempi in tutta la cittadina. In Via Merano, a due passi dal Lungomare, materassi e altri oggetti spuntano sotto le bellissime palme e tra l’erba alta del parchetto. Stessa cosa nella zona del Bocciodromo comunale e nei pressi del colorito campo di girasoli che sorge lì accanto. Via Legnano, infine, è ricoperta di cartacce, e nell’aria si respirano odori nauseabondi a causa di alcuni bidoni stracolmi da giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)