Risultati della 38a ed ultima Giornata (19a di ritorno) di domenica 8 maggio :
Biagio Nazzaro -Atletico Piceno 1-1 ( 34′ Pezzoli [A.P.] , 44′ Colella [B.N.] su rigore ); Cingolana -Fulgor Maceratese 0-0 ; Fermana -Ancona 1905 2-2 (28′ Ekani [F] , 49′ autorete di Pesaresi [F], 65′ Pesaresi [A], 94′ Adami [A] ); Fortitudo Fabriano -Sangiustese 5-2 (3′ e 6′ Matteo Federici, 9′ e 51′ Ferretti, 64′ Matteo Federici, 66′ e 69′ Pomiro ) ; Montegranaro-Corridonia 0-1 (77′ Rosi) ; Real Metauro -Elpidiense Cascinare 4-1 (13’ Rondina, 23’ Marani, 48’ Luchetti, 59’ Pierfrancesco Cardinali [E], 71’ Rondina); Tolentino-Real Montecchio 0-2 (59′ Panisson, 90′ Bastianoni) ; Urbania-Centobuchi 2-1 (27′ Luca Braccioni, 72′ Pagliardini, 82′ Kodra [C] ) ; Urbino- Belvederese 1-6 (36′ Bruscaglia [U], 46′ (1°T) Rossini, 53′ Rolon, 57′ Landolfi, 58′ Rolon, 69′ Ribichini, 81′ Rolon) ; Vis Pesaro -Grottammare 4-3 (10′ Barbieri, 25′ Zonghetti, 51′ Ludovisi [G], 56′ Zonghetti, 63′ G. Dominici, 71′ Fanesi [G], 93′ Ludovisi [G] su rigore) .

LA CLASSIFICA: Ancona 1905 87, Fermana 86 , Tolentino 76, Elpidiense Cascinare # 69, Vis Pesaro 63, Corridonia 57, Real Montecchio 56 , Atletico Piceno, Fortitudo Fabriano , Grottammare e Montegranaro 48, Biagio Nazzaro Chiaravalle e Cingolana ed Urbania 47, Belvederese 46 , Real Metauro 45 , Fulgor Maceratese 41, Centobuchi # 34, Sangiustese # ^ 21 , Urbino ^ 8.
#= 1 punto di penalizzazione
^= direttamente retrocesse in Promozione Marche.

VERDETTI: Ancona 1905 in Serie D; Sangiustese ed Urbino direttamente retrocesse in Promozione Marche.

CALENDARIO PLAY OFF E PLAY OUT :
PLAY OFF: I play off causa il ricorso (poi respinto) che era stato presentato dalla Fermana sono stati rinviati a mercoledì 18 maggio: Elpidiense Cascinare-Tolentino (si doveva giocare sabato 14 maggio) alle ore 20:30 e Vis Pesaro-Fermana (era in programma per domenica 15 maggio) ore 16:30 . Gare di ritorno (che erano in programma per mercoledì 18) a campi invertiti domenica 22 maggio.
Finale play off ( che si doveva giocare domenica 22 Maggio) in gara unica mercoledì 25 maggio . La vincente proseguirà approdando ai play off nazionali.
PLAY – OUT: Domenica 22 Maggio Gare di andata dei play out : Centobuchi-Belvederese e Fulgor Maceratese-Real Metauro. Domenica 29 Maggio Gare di ritorno a campi invertiti. Tra le 2 vincenti dei play out non vi sarà uno spareggio come ci fu la scorsa stagione ma retrocederà la squadra peggio classificata nella stagione regolare. Dunque ad oggi il Centobuchi non ha speranze di salvarsi. Tutto ciò è determinato dalla retrocessione del Fossombrone dalla Serie D Girone F. Solo se una squadra marchigiana vincesse i play off nazionali potrebbe cambiare il destino dei monteprandonesi che però intanto debbono vincere il loro spareggio play out.

CLASSIFICA CANNONIERI: Andrea Tonici del Tolentino è succeduto a Principi (che la scorsa stagione con la maglia della Castelfrettese fu capocannoniere) vincendo la classifica cannonieri 2010/11 con 24 reti (6 su rigore). Alle sue spalle segue a 5 lunghezze il camerunense Sanda del Montegranaro con 19 gol, completano il podio Simoncelli della Cingolana e Bugiolacchi (9 gol con la maglia dell’Elpidiense e 9 con quella del Corridonia) a quota 18 reti a testa . Poi troviamo Luca Braccioni dell’Urbania e Matteo Federici della Fortitudo Fabriano con 17 centri ciascuno , seguiti da Ludovisi del Grottammare e Pezzoli dell’Atletico Piceno con 15 reti a testa , quindi troviamo Rolon della Belvederese con 14 centri, a seguire vi sono Genchi dell’Ancona 1905 e Rondina del Real Metauro con 13 gol ciascuno , segue Melchiorri del Tolentino a quota 12, alle sue spalle ci sono Caselli del Centobuchi , Marani del Real Metauro, Paris della Fermana, Tassi dell’Urbania , Traini del Grottammare e Pierfrancesco Cardinali (8 con la maglia dell’Elpidiense Cascinare e 3 con quella della Fulgor Maceratese) con 11 gol ciascuno, dietro di loro vi sono Nerpiti ed il brasiliano Rosi entrambi del Corridonia, Mattia Santoni dell’Ancona 1905 , Testa della Fulgor Maceratese e Vicini della Vis Pesaro con 10 gol a testa. Seguono Paolo Angelini e Cacciatore entrambi dell’Elpidiense Cascinare, l’argentino Fiorotto della Fermana, l’argentino Ferretti della Fortitudo Fabriano ed Alessandro Rossi della Vis Pesaro con 9 gol ciascuno. Poi troviamo Cacciatori della Fulgor Maceratese, Campo e Thomas Paoli entrambi del Real Montecchio, Pagliardini dell’Urbania e Pomiro della Sangiustese con 8 centri a testa.

FERMO- La trentottesima ed ultima giornata dell’Eccellenza Marche è stata archiviata con 7 successi (di cui 3 esterni) e 3 pareggi (di cui sono uno a reti bianche). 38 le reti messe a segno in questa ultima giornata.
Il big match (nervoso e giocato ai limiti della sportività) del Recchioni di Fermo si è concluso in parità, con un 2-2 scaturito nella maniera più beffarda per i padroni di casa che in vantaggio di 2 gol (Ekani e l’autorete di Pesaresi ) si sono fatti raggiungere, prima dalla prodezza su punizione di Capitan Pesaresi che ha così riscattato lo sfortunato episodio precedente, e poi dopo essere rimasti in 10 per l’espulsione di Parlato, sono stati gelati in pieno recupero dal bomber di scorta biancorosso nonchè ex (in quanto cresciuto nelle giovanili della Fermana per poi trasferirsi alla Primavera della Roma dopo il fallimento della società canarina) e fermano doc Gianluca Adami, che ha regalato col suo gol al foto finish l’Eccellenza Marche all’Ancona 1905 e la Serie D ai romani del Marino (finalista perdente della Coppa Italia Dilettanti e settimo attualmente nel suo campionato d’Eccellenza Lazio, Girone B), che senza aver vinto nulla vengono promossi a discapito di una Fermana costretta ora a disputare i play off dopo aver totalizzato quasi 90 punti (86 per l’esattezza ed uno meno dell’Ancona).
Dunque a causa di regolamenti (studiati malissimo e superficialmente dalla federazione) ingiusti e assai discutibili, l’Ancona 1905 (che ha fatto il suo dovere sul campo, cercando di onorare con la vittoria del campionato il nome che porta), festeggia per la seconda volta (dopo la conquista della Coppa Italia Dilettanti, che aveva già garantito ai dorici la promozione in Serie D) in questa stagione con la conquista del campionato, mentre numerose squadre marchigiane tra cui oltre la già citata Fermana, il Corridonia (al quale sono sfumati i play off), il Centobuchi (per il quale i play out rischiano di essere inutili anche vincendoli) e tante altre sono rimaste deluse dall’esito del confronto tra le due protagoniste assolute dell’Eccellenza Marche 2010/11.

Nei play off i canarini affronteranno la Vis Pesaro mentre nell’altro match si troveranno difronte Tolentino ed Elpidiense.
Mentre nei play out si sfideranno Belvederese-Centobuchi e Real Metauro-Fulgor Maceratese. Penalizzate a causa dei già citati assurdi regolamenti, della concomitante retrocessione del Fossombrone dalla Serie D Girone F e dalla volontà testarda della Federazione di riportare ad ogni costo il torneo marchigiano a 18 squadre (anzichè 20), le formazioni peggio classificate nella stagione regolare che anche in caso di vittoria nei play out potrebbero retrocedere. L’unica formazione “tutelata” in caso di vittoria, è la dunque la Belvederese (arrivata in classifica prima delle altre pericolanti ossia quindicesima), quella che non ha speranze è invece il Centobuchi (terz’ultimo). La federazione dovrebbe fare mea culpa e tutelare meglio le varie squadre per evitare in futuro che si giochino gare utili solo con il condizionale.

TABELLINO DI FERMANA-ANCONA 1905 2-2 (1° T. 1-0)
FERMANA: Castorani, De Reggi, Gentile, Ekani, Bolzan, Pantera (95’Draca), Fiorotto ( 71′ Alagia), Parlato, Tomeo, Vitali, Paris (79′ Morbidoni). Allenatore: Giovanni Cornacchini
ANCONA 1905: Recchi, Bertozzini, Belelli, Arcolai, Ionni, Pesaresi, Nardone (51′ Marchegiani), Tedoldi (46′ Ruffini), Genchi, Mattia Santoni ( 61 ‘ Adami), Cellottini. Allenatore: Marco Lelli
Arbitro: Bianchini di Cesena (Sclavi – Malatesta)
Reti: 28′ Ekani (F), 49′ autorete di Pesaresi (F), 65′ Pesaresi (A), 94′ Adami (A)
Espulsi: 91′ Parlato (F).
Ammoniti: Bolzan (F), Pesaresi (A), Pantera (F), Cellottini (A), Castorani (F) e Vitali (F).
Angoli: 6-3.
Recuperi: 2’+5′.
Note: Giornata soleggiata, terreno in perfette condizioni. Nel finale il portiere Castorani (F) è stato sfiorato da una bomba carta lanciata dal gremito settore ospite.
Spettatori: 6.000 circa. In tribuna presenti tra gli altri il presidente del Cra Marche Gustavo Malascorta e il vicepresidente del Comitato Regionale Ivo Panichi.

STATISTICHE :
POSITIVE (leader ANCONA 1905):
L’Ancona 1905 è l’unica squadra imbattuta in casa mentre in trasferta non vi sono squadre imbattute; la striscia positiva più lunga è stata finora quella dell’Ancona 1905 che si è fermata a 20 risultati utili consecutivi, la migliore conclusiva è della Vis Pesaro con 14 risultati utili consecutivi (7 successi e 7 pareggi); la miglior difesa del torneo è dell’Ancona 1905 con sole 21 reti subite; il miglior attacco è dell’Ancona 1905 con 72 reti realizzate ; la migliore differenza reti è dell’Ancona 1905 con un + 51 (72 gol fatti e 21 subiti ); le squadre che hanno vinto più partite sono con 26 successi : l’Ancona 1905 (14 in casa e 12 fuori) e la Fermana (16 in casa e 10 fuori) ; la squadra che ha perso meno partite è l’Ancona 1905 con 3 sconfitte (tutte in trasferta: 2-1 in “casa” della Biagio Nazzaro sul neutro di Fossombrone, 1-0 a Cascinare e 3-2 Tolentino) ; la squadra che ha raccolto più pareggi è la Belvederese con 16 gare impattate ; la squadra che ha fatto più punti in casa è: la Fermana (16 vittorie, 2 pareggi ed 1 ko) con 50; la squadra che ha fatto finora più punti in trasferta è l’Ancona 1905 (12 successi , 4 pareggi e 3 ko) con 40 ; la migliore media inglese è dell’Ancona 1905 con un + 11 ; la squadra che finora è andata a segno con più giocatori è l’Ancona 1905 con 20 diversi elementi (Adami 5, Aquino 4 , Argiolas 6, Belelli 1, Bertozzini 1, Cercaci 2, Cellottini 1, Cremona 5, Duranti 1, Faieta 1, Genchi 13, Kalambay 1, Malavenda 4, Marchegiani 1, Nardone 2, Pesaresi 4, Ruffini 3, Elia Santoni 4, Mattia Santoni 10 e Tedoldi 2 ) ai quali marcatori dorici va aggiunta anche un’autorete a favore realizzata dal difensore della Fortitudo Fabriano Marchi; la squadra che ha subito meno espulsioni (di giocatori) è: l’Elpidiense Cascinare con soli 4 cartellini rossi incassati .

NEGATIVE (leader Urbino): La peggiore striscia negativa è dell’Urbino (matematicamente retrocesso in Promozione Marche da 7 giornate) giunto a 27 ko consecutivi; La peggior difesa del torneo è quella dell’Urbino con 75 reti subite ; il peggior attacco è dell’Urbino con 15 soli gol messi a segno ; la squadra con la peggior differenza reti è di conseguenza l’Urbino con un -60 ; la squadra che ha vinto meno partite di tutti è l’Urbino con un solo successo , in 38 gare disputate , ottenuto paradossalmente alla prima giornata ; la squadra che ha subito più sconfitte è l’Urbino con 32 ko (14 interni e 18 esterni) ; la squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è l’Urbino con 7 soli punti (1 successo, 4 pareggi e 14 ko) ; la squadra che ha fatto meno punti esterni è: l’Urbino con un solo punto conquistato lontano dal Montefeltro; L’unica squadra che non ha ancora mai vinto in trasferta è: l’Urbino (1 pareggio e 18 ko esterni) ; la peggiore media inglese è dell’Urbino con -68 ; Centobuchi ed Urbino sono le squadre che hanno raccolto meno pareggi : 5 ; la squadra che ha subito più espulsioni (di giocatori) è il Grottammare con 15 cartellini rossi .

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella personale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre del torneo va detto che è ha chiuso in testa il Tolentino con 16 punti raccolti frutto di 5 successi : doppio 0-2 sui campi di Fermo e Cascinare, e tre successi interni di misura su Fermana (1-0) , Ancona 1905 (3-2) ed Elpidiense (3-2) e un pari (1-1 ad Ancona), segue la Fermana con 8 punti : 2 successi entrambi sull’Elpidiense (quello interno per 2-1 ed il 3-4 di Cascinare), 2 pareggi (entrambi con l’Ancona 1-1 al Del Conero e il rocambolesco 2-2 casalingo che gli costa il campionato ) e 2 ko (entrambi col Tolentino: lo 0-2 interno dell’andata e lo 0-1 esterno del ritorno), poi troviamo l’Elpidiense Cascinare e l’Ancona 1905 entrambe a quota 4. Per gli elpidiensi :1 successo (interno) ed un pareggio (l’uno 1-1 del Del Conero) entrambi con l’Ancona 1905 e 4 ko rimediati : lo 0-2 in casa col Tolentino , il 2-1 di Fermo , il 3-2 rimediato in casa dei cremisi ed il 3-4 interno con la Fermana. Per i dorici 4 pareggi di cui 3 interni (tutti in rimonta e per 1-1) ed uno esterno (il 2-2 in rimonta di Fermo) che gli è valso il campionato e 2 ko esterni: 1-0 sul campo dell’Elpidiense e 3-2 su quello del Tolentino. La squadra di Lelli se fossero valsi in primis gli scontri diretti, dove non ha mai dimostrato la sua superiorità (non vincendone nessuno e perdendone bensì due) , non avrebbe meritato di vincere il campionato. Nel girone di ritorno il Tolentino ha giocato tutti gli scontri diretti in casa vincendoli tutti e tre.

ALBO D’ORO ECCELLENZA MARCHE:
1991/92: Nuova Maceratese; 1992/93 : Tolentino ; 1993/94 : Nuova Jesi (Jesina) ; 1994/95: Sambenedettese ; 1995/96: Lucrezia ; 1996/97: Urbania ; 1997/98 : Monturanese ; 1998/99: Civitanovese ; 1999/00: Real Montecchio ; 2000/01: Cagliese ; 2001/02 : Truentina Castel di Lama ; 2002/03: Imab Urbino ; 2003/04: Pergolese ; 2004/05: Maceratese ; 2005/06: Centobuchi ; 2006/07: Recanatese ; 2007/08: Elpidiense Cascinare ; 2008/09: Bikkembergs Fossombrone (ora divenuto Forsempronese) ; 2009/10: Sambenedettese ; 2010/11: Ancona 1905.

COPPA ITALIA DILETTANTI- L’ Ancona 1905 ha conquistato la 44a edizione della Coppa Italia Dilettanti venendo promossa in Serie D. I dorici hanno battuto per 3-1 (17′ Genchi, 30′ Pesaresi, 71′ Angelilli [M] , 77′ Tedoldi) nella finalissima di Roma (Stadio Casal del Marmo) il Città di Marino.
L’Ancona è la prima squadra marchigiana ad aggiudicarsi il trofeo Nazionale riservato dal 2000 alle sole formazioni d’Eccellenza.
La compagine dorica succede nell’albo d’oro del trofeo al Tuttocuio (che era già promosso in Serie D avendo vinto il campionato d’Eccellenza Toscana e dunque lasciò la promozione di Coppa alla finalista perdente Capriatese) che vinse la scorsa edizione.
Questo il cammino biancorosso per arrivare alla finale: Dopo aver vinto la Coppa Italia Regionale d’Eccellenza (Marche) battendo in finale ai rigori il Tolentino, l’Ancona 1905 è approdata alla Coppa Italia Dilettanti eliminando agli ottavi gli umbri del Grifo Ponte Torgiano (Perugia) e ai quarti i toscani dello Sporting Pisa vincendo con entrambi sia la gara d’andata che quella di ritorno
Poi in semifinale i biancorossi hanno avuto la meglio seppur a fatica e di misura (nel totale dei gol tra andata e ritorno: 2-1 per i dorici) sui milanesi dell’Inveruno vincendo 0-1 in Lombardia e impattando 1-1 al Del Conero.
Il Marino (attualmente settimo nel campionato d’Eccellenza Lazio Girone B) con L’Ancona che ha vinto l’Eccellenza Marche è dunque promosso in Serie D come finalista perdente come accadde la scorsa stagione ai campani della Capriatese.

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto o sono in testa ai propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate in Serie D:
Abruzzo : San Nicolò.
Basilicata: Angelo Cristofaro.
Calabria: Acri.
Campania: CTL Campania (Girone A) e Serre Albumi (Girone B )
Emilia Romagna: Bettola Ponte * (Girone A) e Riccione 1929 (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Italia San Marco.
Lazio: Palestrina (Girone A) e Ginnastica e calcio Sora dopo spareggio vinto con Lupa Frascati (Girone B )
Liguria: Bogliasco d’Albertis Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): Naviglio Trezzano (Girone A), Mapello (Girone B) e Aurora Seriate (Girone C)
Marche: Ancona 1905
Molise: Real Isernia
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’eccellenza): Gozzano (Girone A) e Villalvernia Val Borbera (Girone B).
Puglia: Martina Franca (dopo aver vinto spareggio giocato contro l’Audace Cerignola).
Sardegna: Progetto Sant’Elia Cagliari.
Sicilia: Licata (Girone A ) e Palazzolo (Girone B)
Toscana: Pistoiese (Girone A) e Lanciotto Campi Bisanzio (Girone B).
Trentino Alto Adige: San Giorgio.
Umbria: Pierantonio.
Veneto: MM Sarego (Girone A) e Delta 2000 (Girone B).
*= Squadre in testa ai propri campionati ma non ancora matematicamente promosse.
A queste squadre nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungeranno le sette vincitrici dei play off nazionali d’Eccellenza e il Città di Marino (Lazio) finalista della coppa Italia Dilettanti vinta dall’Ancona 1905.

INFO ECCELLENZA MARCHE: L’Eccellenza Marche 2011/12 riabbraccerà la Vigor Senigallia (che era retrocessa la scorsa stagione classificandosi penultima) che torna dopo un solo anno nel massimo campionato Regionale avendo vinto il campionato di Promozione Marche Girone A e la Monturanese che nel Girone B ha vinto lo spareggio giocato sabato 6 maggio sul neutro del Rocchegiani di Falconara (Ancona) contro il Potenza Picena (che dunque disputerà i play off), 1-3 D.T.S. ( 68’ Properzi [P.P.], 74′ Raffaeli [M], 5′ s.t.s. Cuccù [M] e al 9′ s.t.s Raffaeli [M] ), il risultato finale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 786 volte, 1 oggi)