CUPRA MARITTIMA – Iniziative culturali, informazioni turistiche, servizi al cittadino grazie al “sistema multimediale interattivo Comunale”, un nuovissimo Totem touch screen che sarà installato nel lungomare presso lo spazio antistante l’ex bar Flammini nei mesi estivi e all’interno del Municipio nei mesi invernali.
Il nuovo Sistema Multimediale Interattivo Comunale (Smic) è il frutto della collaborazione tra l’amministrazione comunale, in particolare l’assessorato al turismo di Marco Malaigia, e la ditta Cuprense “Quasar” di cui l’ingegner Oriente Buttafoco è il titolare.
Viene ritenuto affidabile, sicuro ed elegante è il mezzo ideale per comunicare con il cittadino ed il turista in modo facile ed intuitivo, un software gestionale che si adatta facilmente alle esigenze di ogni struttura. Sarà protetto dal sistema “antivandalo” e controllato da telecamere.
Un Totem innovativo, predisposto per soddisfare le necessità immediate ed implementabile per le esigenze future. L’interazione uomo-totem multimediale rende partecipe l’utente e “fissa” in modo duraturo il messaggio che si vuole veicolare.
L’utilità consiste nella presentazione di iniziative e itinerari locali, di una bacheca iperattiva, per prenotazioni, consultazione di estratti conto, proximity marketing bluetooth, digital signage. Inutile dire che è una visione innovativa per le informazioni e servizi al turismo, è il top, considerando che Cupra sarebbe la prima nella zona a essere dotata di un sistema informatico di informazione turistica. Da qui partirebbe un circuito di servizi, dove tutti possono collegarsi e attingere informazioni, non solo locali, ma addirittura territoriali.
Si mira sull’efficacia della comunicazione dinamica ed accattivante con tempestività nell’aggiornamento dei contenuti in locale o remoto, cosa non possibile con la tradizionale cartellonistica per gli eventi. Particolare la possibilità di diversificare i messaggi su base più estesa, locale o su un singolo punto.
Il proposito è la diffusione di notizie, mappe delle città, guide interattive, iniziative museali e culturali in genere, informazioni sulle attività commerciali e ristoranti aperti del nostro territorio e dell’entroterra.
Si tratta in sostanza di uno strumento di facile utilizzo: “Una sorta di grande i-phone – ha precisato l’assessore Marco Malaigia – che rilascia contenuti, immagini e offre numerosi servizi”.
Il sistema è in grado di spaziare dalla fruizione di contenuti legati ai beni culturali a quelli ludico-ricreativi, e nel futuro ci sarà la possibilità di fornire servizi di tipo pubblico assistenziale o amministrativo.
Tutti gli esercizi commerciali-operatori turistici, attività commerciali, associazioni anche dei comuni limitrofi, potranno usufruire di questo sistema avanzato tenologicamente allo scopo di dare un impulso innovativo al turismo del nostro territorio e della nostra provincia.
«Sono stati coinvolti – ha concluso Malaigia – anche l’Acot, associazione cuprense operatori turistici e la Pro Loco, in modo da raggiungere tutti insieme la migliore interazione possibile poiché siamo di fronte ad un’innovazione che andrà a vantaggio di tutti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)