SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una delegazione di Steyr in visita a San Benedetto (città con cui è gemellata) e in Italia ha donato ad alcuni cittadini aquilano dei fondi raccolti per un progetto di solidarietà tra la cittadina austriaca e la città abruzzese devastata dal terremoto del 6 aprile 2009. L’ex sindaco David Forstenlechner, in rappresentanza del nutrito gruppo austriaco, ha donato il denaro raccolto ad una delegazione di cittadini aquilani, anche come segno di solidarietà per quanto fatto da San Benedetto nel 2009, quando Steyr fu vittima di un’alluvione.

Il tutto è avvenuto all’hotel Progresso di San Benedetto giovedì 5 maggio, con l’intermediazione dell’amministrazione comunale sambenedettese e della cittadina Gianna Pulsone, di origine abruzzese ma da 23 anni residente a San Benedetto. In particolare il denaro servirà ad aiutare i gruppi di cittadini aquilani che si stanno mobilitando per ripristinare situazioni di vita nel centro storico de L’Aquila, tutt’ora disabitato. Strumento per farlo è internet, con una web tv all’indirizzo www.laquila99.tv.

Di questo ce ne ha parlato Anna Colasacco, in una intervista video molto interessante e con uno scambio di sinceri auguri nel finale tra lei e David Forstenlechner. Da vedere: quando la cittadinanza e la solidarietà non hanno confini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 1 oggi)