SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una ventata di ottimismo: l’ex coordinatore nazionale del partito dei Verdi, nonché ex Ministro all’Agricoltura e all’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio ha cercata di infonderla al tutto il gruppo dei Verdi sambenedettesi, in vista delle imminenti elezioni amministrative, riuniti al pub Mister Jones.

“Faccio parte di quel 60% di italiani che non vuole votare né centrodestra né centrosinistra – ha esordito Pecoraro Scanio, forse sorprendendo un po’ tutti – Ma ci sono le eccezioni di chi opera al meglio, e qui a San Benedetto i Verdi lo stanno facendo. Non avviene dappertutto, ma qui è tangibile”.

Ma Pecoraro ha anche rivendicato i propri meriti: “Nel 2007 ho avviato il Conto Energia per le energie rinnovabili: ebbene con Bersani avevamo stimato al massimo una potenza di fotovoltaico installata, entro il 2010, di 1.200 Megawatt, e invece siamo arrivati a 2.500, con una prospettiva attuale di 4-5000 Megawatt. L’equivalente di cinque centrali nucleari, ma senza scorie, pericoli, e dando lavoro a qualche centinaio di migliaio di persone e facendo aprire migliaia di piccole e medie imprese. So che nel Piceno c’è l’intenzione di far nascere un Distretto delle Energie Rinnovabili, ho incontrato i vostri imprenditori al SolarExpo di Verona”.

“Questi sono gli argomenti per cui vale la pena battersi, ma io adesso faccio controinformazione con il web perché la politica rappresentata dai media nazionali è altra cosa – ha spiegato l’ex Ministro – sono autoreferenziali, neanche sono eletti con le preferenze e il loro unico obiettivo è quello di trovare qualcuno che li ricandidi”.

Certamente, però, per l’attuale governo sono stoccate: “Mi accusavano di bloccare la Tav e il Ponte sullo Stretto: non mi sembra però che loro stiano facendo qualcosa. In realtà sono dei progetti che non stanno in piedi, dai quali io ho cercato di prelevare quel denaro necessario per tanti progetti in tanti comuni italiani: e anche a San Benedetto siamo riusciti a finanziare i lavori per la messa in sicurezza del Paese Alto. Purtroppo noi non controlliamo giornali e televisioni, ma diciamo basta a quel mondo fatto di paillettes del centrodestra che ci obbliga a parlare di bunga bunga, ma anche ad una certa tristezza del centrosinistra, dove sembra ci siano le ragnatele”.

Paolo Canducci, assessore all’Ambiente, ha rivendicato gli obiettivi raggiunti: “Grazie ad un progetto Life Plus l’Unione Europea ci darà un contributo di 600 mila euro per la Sentina, e il ripristino dei laghetti salmastri. Abbiamo installato i pannelli solari in cinque strutture sportive cittadine e sulle scuole; abbiamo ottenuto finanziamenti per completare il percorso ciclabile tra San Benedetto e Grottammare; abbiamo ottenuto il riconoscimento come Comune Virtuoso, e lunedì prossimo otterremo la certificazione Iso 14001 per la struttura municipale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)