MONTEPRANDONE – Cresce l’impegno dell’Avis nel territorio piceno, dove aumenta il numero delle fondazioni e dei donatori del sangue. Anche Monteprandone avrà così una sua sezione comunale, sita a Centobuchi in via 2 giugno 36. La sede verrà inaugurata domenica 8 maggio alle 18. Prima del taglio del nastro, alle 15, avrà luogo presso la sala riunioni di Piazza dell’Unità la prima assemblea per l’approvazione dello statuto, la nomina del segretario e del comitato elettorale, la presentazione delle liste, con la votazione per eleggere il consiglio direttivo e il collegio dei sindaci.

Subito dopo l’assemblea, alle ore 17, si terrà il Corteo dei Labari con la deposizione di una corona di alloro presso il monumento dedicato ai caduti del lavoro e successivamente l’intero gruppo si sposterà in via 2 giugno per il taglio del nastro e l’inaugurazione della nuova sede alla presenza delle autorità civili, militari e religiose. Alle 18 verrà celebrata una Santa Messa in Piazza dell’Unità, cui seguiranno momenti di festa e di intrattenimento musicale.

“Questa nuova sezione – afferma il presidente provinciale dell’Avis Massimo Lauri– nasce dopo numerosi incontri preparatori e grazie anche all’interesse dei numerosi donatori già iscritti nelle sezioni dei comuni limitrofi”.

“Accogliamo con piacere questa nuova sezione all’interno del nostro Comune – dichiara il sindaco Stefano Stracci – e da donatore invito tutti gli altri donatori ma anche i semplici sostenitori a partecipare attivamente alle iniziative dell’Avis”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 295 volte, 1 oggi)