CENTOBUCHI-FORTITUDO FABRIANO 0-1 (1°T. 0-0)
CENTOBUCHI : Camaioni (91), Ciccanti (92), Angelini (92), Piccinini (53′ Pasqua), Silvestri, Tiburzi, Frinconi, Valente (54′ Gaibo Mouele), Filiaggi (91), Lunerti (67′ Carioti 91), Piscitelli. A disposizione: De Angelis, De Marco, Gaibo, Cimmino (93). Allenatore: Francesco Nocera
FORTITUDO FABRIANO : Zallocco; Zucca, Colucci, Cantarini, Giorgini, Santoni, Biocco (78′ De Capua), Giugliano, Ferretti, Bellagamba, Piermattei. A disposizione: Tamburini, Bernardi, Marchi, Pierotti, Moretti, Vincioni. Allenatore : Mario Vivani
ARBITRO: Cudini di Fermo
RETI: 58′ Bellagamba (F.F.).
Espulsi: al 91′ Carioti (C) per proteste.
Ammoniti :Ciccanti (C), Lunerti (C-che era diffidato e salterà prossima partita) e Filiaggi (C- che era diffidato e salterà prossima partita).
Angoli: 1-8 .
Recuperi: 2’+3’.
Spettatori : 200 circa, tra cui la campionessa di scherma Valentina Vezzali moglie del centrocampista della Fortitudo Fabriano Domenico Giugliano.
Curiosità: La gara d’andata giocata al Comunale di Fabriano finì 0-0.

MONTEPRANDONE – Dopo 2 settimane di sosta dovuta al torneo delle regioni , alla ripresa del campionato d’Eccellenza Marche con la disputa della penultima giornata , il Centobuchi (che era reduce dal successo interno sulla Sangiustese e in casa veniva da 3 successi consecutivi) esce sconfitto dalla gara interna contro la Fortitudo Fabriano (che non vinceva fuori casa dal 6 marzo: 2-3 a Macerata).
Un ko che a 90’ dalla chiusura della stagione regolare pesa sul morale dei monteprandonesi che restano matematicamente all’ ultimo gradino della roulette play-out dato anche il successo della Maceratese contro il fanalino di coda Urbino (giunto al 26° ko consecutivo) .
La partita di domenica al Nicolai è stata una gara piuttosto noiosa e povera di contenuti da parte di entrambe le formazioni, complice anche il terreno di gioco, in alcuni tratti del tutto impraticabile a causa della pioggia battente.

L’unica azione da segnalare è quella che ha deciso il match, il gol ospite arrivato al minuto 58 e realizzato da Bellagamba (al primo centro stagionale) che dai 25 metri scaldava il destro ed infilava il pallone sotto l’incrocio dei pali, nulla poteva Camaioni.
Poi nel finale (91′) veniva espulso per proteste il nuovo entrato Carioti (che era stato autore di una doppietta nella gara precedente contro la Sangiustese ed in generale veniva da 3 giornate consecutive in cui era andato a segno) .

Il Centobuchi con questo ko (il 22° stagionale, l’ottavo interno) ed in virtù del già citato successo della Fulgor sull’Urbino come già detto concluderà il suo campionato al terz’ultimo posto proprio come la scorsa stagione in Serie D poi culminata con la retrocessione nei play out (dove perse entrambe le gare di andata e ritorno contro la Renato Curi Angolana). Domenica prossima la compagine monteprandonese concluderà la stagione regolare in trasferta (dove finora nel girone di ritorno ha raccolto un solo punto sui 6 complessivi esterni) sul campo dell’Urbania (reduce dal pari di Belvedere Ostrense) , la quale per essere sicura di evitare i play out deve battere i biancocelesti .

Resta solo da scoprire quale sarà l’avversario da sfidare negli spareggi salvezza, a tutt’oggi sarebbe la Belvederese. Per salvarsi in virtù della retrocessione già certificata del Fossombrone in Serie D Girone F, il Centobuchi deve sperare che la Fermana conquisti il campionato e poi deve vincere naturalmente i suoi play out.
Diversa è la situazione per la Fortitudo Fabriano che con questo successo (il decimo stagionale, il quinto esterno) sale al tredicesimo posto tirandosi fuori momentaneamente dalla zona play-out , sulla quale ha ora 2 punti di vantaggio. Domenica prossima la squadra di Vivani battendo tra le mura amiche la già retrocessa Sangiustese (reduce dal pesante 0-6 interno nel derby maceratese contro il Tolentino) sarà salva.

LA CLASSIFICA: Ancona 1905 86, Fermana 85 , Tolentino 76, Elpidiense Cascinare # 69, Vis Pesaro 60, Corridonia 54, Real Montecchio 53 , Grottammare e Montegranaro 48, Atletico Piceno 47, Biagio Nazzaro Chiaravalle e Cingolana 46 , Fortitudo Fabriano 45, Urbania 44, Belvederese 43 , Real Metauro 42 , Fulgor Maceratese 40, Centobuchi # 34, Sangiustese # ^ 21 , Urbino ^ 8.
#= 1 punto di penalizzazione
^= matematicamente retrocesse in Promozione Marche.

C’è da sottolineare che in coda a causa di regolamenti ingiusti e assurdi, oltre alle 2 retrocessioni dirette spettanti alle ultime due classificate ce ne potrebbero essere altre tre (e non 2 ) dopo i play out . Regolamenti Attuali play out: La squadra peggio classificata (della zona play out) nella Regolar season potrebbe essere condannata a prescindere a retrocedere anche in caso di successo nello spareggio play out senza disputa della finale (come invece ci fu la scorsa stagione). Ad esempio il Centobuchi classificatosi matematicamente terz’ultimo, sarebbe retrocesso anche vincendo il play out senza poter sfidare l’altra vincente. Questo problema è causato indirettamente dal Fossombrone che è matematicamente retrocesso dalla Serie D Girone F.
Dunque le squadre dell’attuale Eccellenza Marche a scendere in Promozione diventano 5 (2 dirette e 3 dopo i play out) e non 4.
Ma nonostante la retrocessione del Fossombrone ci potrebbe essere un’ancora di salvataggio per far tornare tutto alla normalità ossia con 4 sole retrocessioni : 2 dirette e due dopo i play out nei quali si salverebbero dunque entrambe le vincitrici degli spareggi, questo nel caso in cui Fermana ed Ancona 1905 come tutti i marchigiani si auspicano fossero entrambe promosse in Serie D , i canarini vincendo il campionato e i dorici avendo conquistato la Coppa Italia Dilettanti. Ancora meglio se a questa ipotesi affatto remota si aggiungesse ad esempio il Tolentino o l’Elpidiense ecc. vincitori dei play off nazionali. Naturalmente con la vittoria della Fermana i play off coinvolgerebbero anche la sesta classificata (che in questo momento sarebbe il Corridonia).

CALENDARIO DATE PLAY – OUT:
Domenica 15 Maggio: Eventuale gara di spareggio tra squadre che terminano a pari punti in zona play out.
Domenica 22 Maggio Gara di andata dei play out in casa della peggio classificata.
Domenica 29 Maggio Gara di ritorno a campi invertiti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)