SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono state confermate dal Consiglio di Stato le sentenze del Tar Marche di una settimana fa con le quali si escludevano dalle elezioni le liste La Destra-Noi Centro e Giovani per San Benedetto a supporto del candidato sindaco di Pdl e Lega, Bruno Gabrielli. Contattato telefonicamente, quest’ultimo però nega di aver ancora ricevuto l’ufficialità della notizia: “Me l’ha detto la stampa. L’avvocato Bartolomei non ha ancora appreso l’esito della sentenza”.

In ogni caso Gabrielli non si arrende e ripete ciò che già in parte aveva anticipato: “Siamo andati convinti sino in fondo, per tutelare i nostri diritti e quelli di chi si era impegnato in questa avventura. Noi andiamo avanti – prosegue – più motivati di prima. Sentiamo la vicinanza dei cittadini, nonchè quella degli onorevoli, dei ministri e di Berlusconi stesso”. Poi ribadisce: “La bontà e la forza degli uomini non si misura col numero dei movimenti a sostegno, ma dai programmi che si presentano”.

In sostegno del centrodestra restano dunque solamente il Pdl, la Lega e la civica San Benedetto Nuova. I bocciati tuttavia restano al fianco di Gabrielli: “Comunque vada – affermava la segretaria de La Destra Lucia Mosca alla convention di giovedì al Palariviera – non faremo mancare il nostro impegno per far vincere Bruno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)