ACQUAVIVA PICENA – La replica, anche se estremamente sintetica, è arrivata. Inseguito per mesi da Riviera Oggi, il neo cittadino onorario acquavivano Giordano Bruno Guerri ha risposto tramite Facebook alle nostre osservazioni in merito ai malumori dell’opposizione, contraria alla concessione della prestigiosa onorificenza da parte dell’amministrazione comunale.

“Amando tutto il paese – afferma lo scrittore senese – non posso e non voglio pretendere un entusiasmo unanime. Ci mancherebbe. Saluti da Giordano Bruno d’Acquaviva”. Parole al miele che chiudono di fatto il caso aperto lo scorso dicembre in consiglio comunale dal centrosinistra locale (fatta eccezione di Nello Gaetani, che si astenne).

“Non si possono assegnare tali riconoscimenti solo perché si è amici del vice-sindaco”, aveva tuonato la capogruppo di minoranza Daniela Straccia, facendo riferimento all’assessore alla Cultura, Teodorico Compagnoni che con Guerri nutre da anni un rapporto di fraterna cordialità. “Si sarebbe dovuti essere tutti d’accordo, invece ci usano per votare quello che vogliono loro, senza renderci mai partecipi”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 425 volte, 1 oggi)