SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lavori sulle scogliere del lungomare nord dal 9 maggio al 30 giugno. E’ quanto emerge dalla riunione tecnica con gli operatori balneari convocata in Comune mercoledì mattina per fare il punto sulla difesa della costa dall’erosione nelle prime concessioni del lungomare nord, in particolare i lavori riguardano le prime nove scogliere dall’Albula verso sud.

Se l’intervento programmato non dovesse essere concluso per quella data, si riprenderà a ottobre. Lo afferma il Comune in una nota ufficiale. Nota ufficiale che assicura poi: “Durante i lavori non si arrecherà disturbo all’attività turistica, dal momento che l’acqua stessa non sarà intorbidata, un dettaglio di cui si è parlato espressamente, e che i tecnici hanno ritenuto di poter garantire. Nello stesso periodo di tempo verrà inoltre effettuato il ripascimento della sabbia nei punti che più ne hanno bisogno. I lavori sulle nove scogliere partiranno da sud per muovere verso nord”.

I lavori in questione comportano una spesa di poco inferiore al milione e duecentomila euro, quasi interamente a carico della Regione Marche (circa centomila euro è il contributo del Comune). Nel corso della riunione di mercoledì il presidente della Regione Gian Mario Spacca ha telefonato al sindaco Gaspari “per sincerarsi che tutto procedesse per il verso giusto, e parlando in vivavoce con i tecnici”.

Negli ultimi cinque anni, dice il Comune, per le scogliere sono stati spesi oltre tre milioni di euro, gran parte dei quali fondi regionali. Per la preparazione dell’estate, quest’anno è stata messa in atto una speciale pulizia della spiaggia con riciclo dei materiali recuperati, ciò che da quest’anno in poi evita il costoso conferimento della sabbia “sporca” in discarica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)