ASCOLI PICENO – Il vivaismo locale, specialmente quello relativo alla Riviera delle Palme, sarà fortemente rappresentato ad Euroflora 2011, l’appuntamento quinquiennale che si terrà alla fiera di Genova da giovedì 21 aprile a domenica 1° maggio. La Camera di Commercio di Ascoli parteciperà all’evento affidando il proprio settore a ben 15 aziende del territorio (13 di Ascoli Piceno e 2 di Fermo).

Come il resto del florovivaismo marchigiano, si è sviluppato infatti in aree caratterizzate da un microclima che favorisce la nascita e la crescita spontanea di diverse specie arboree autoctone e mediterranee che vengono utilizzate per la produzione destinata al mercato nazionale ed estero. Ed oggi più che mai i vivaisti locali stanno spingendo verso tecniche naturali e sostenibili.

La Camera di Commercio di Ascoli sarà come sempre ente capofila in collaborazione con la Provincia di Ascoli Piceno, la Regione Marche e la Camera di Commercio di Fermo. Quest’anno si è deciso di puntare su questo evento nonostante i disagi che le calamità naturali invernali hanno causato al settore. “Una spinta per risollevarsi e guardare al futuro – afferma il presidente della Camera di Commercio di Ascoli – e far tornare in tempi brevi i vivai piceni all’attenzione nazionale e internazionale, esaltando e promuovendo l’orgoglio di appartenere a una categoria di operatori economici che dall’amore per i fiori e le piante, dall’abilità creativa e tecnica ha creato una meravigliosa professione”.

La decima edizione di Euroflora, la fiera specializzata più visitata in Europa, è attesa come evento spettacolare che aiuta a riflettere su molti dei temi sensibili del nostro tempo: biodiversità, rispetto dell’ambiente e capacità dell’uomo di mantenere un rapporto equilibrato con la natura nella vita di tutti i giorni. Proprio attraverso l’analisi di questo particolare tema ha preso corpo il progetto che si verrà a realizzare nello spazio dedicato al territorio marchigiano della fiera. Un’esaltazione del paesaggio particolare delle Marche che unisce in pochi chilometri la montagna, la collina e i tratti pianeggianti della costa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)