SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrivano in questi giorni nelle case sambenedettesi le cartelle con l’importo già calcolato e il bollettino postale per il versamento della “Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani” (la Tarsu).

Entro sabato 30 aprile va pagata la prima rata, per la seconda c’è tempo fino a venerdì 30 settembre. Oltre al bollettino precompilato, i contribuenti ricevono una lettera con tutte le notizie utili sulla Tarsu, dalle varie modalità possibili di pagamento (compresi bancomat o carta di credito) ai recapiti per chiedere maggiori informazioni. Le date del 30 aprile e del 30 settembre sono state scelte per evitare la sovrapposizione con le scadenze dell’Ici, che restano 16 giugno per l’acconto e 16 dicembre per il saldo.

Per l’occasione, e fino al 13 maggio, sarà aperto uno sportello Tarsu anche nella delegazione comunale di Porto d’Ascoli, in via Turati 2, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e il martedì e giovedì anche dalle 16 alle 18.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)