COLONNELLA – Copertoni, computer, bombolette spray, mobili, plastica, materiali provenienti dalle aziende alluvionate lo scorso mese di marzo: c’è di tutto nella maxidiscarica formatasi nei pressi dell’ex Blu Terma, nella zona industriale di Vallecupa a Colonnella. Un sito divenuto ricettacolo di rifiuti dalle provenienze più disparate che si accresce man mano nel corso dei mesi. Uno spettacolo desolante e vergognoso. Che la discarica si sia formata da almeno due mesi lo provano i tanti rifiuti ricoperti di fango, gettati dopo l’alluvione del 2 marzo. A tal proposito Leandro Pollastrelli, candidato sindaco per la lista “Colonnella Città Sostenibile” ha protocollato lunedì 18 marzo una lettera di sollecito inviata, con una cospicua documentazione fotografica, al Comune di Colonnella e alla Provincia di Teramo (Settore Energia e Ambiente) per chiedere interventi urgenti di bonifica del sito.

“Nella discarica – si legge nella nota – risultano conferiti a cielo aperto rifiuti di qualsiasi genere, sia provenienti dall’ultima alluvione, che da altri privati e ditte che hanno approfittato del totale abbandono della zona. Tra i rifiuti risultano anche i tubi catodici dei computer ed altri materiali che devono essere smaltiti come rifiuti speciali”.

Pollastrelli chiede al sindaco Iustini e alla Provincia di Teramo “un sollecito intervento di bonifica e controllo del territorio interessato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)