MARTINSICURO – Prima investe un’anziana in bici facendola cadere, poi aggredisce i Carabinieri con calci e pugni e danneggia anche l’auto dei militari. E’ stato arrestato a Martinsicuro con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato il 28enne Stefano Bartoli. Il giovane nel fare retromarcia con la sua auto mentre usciva da un parcheggio ha fatto una manovra azzardata, sfiorando prima due pedoni e colpendo poi un’anziana con la bicicletta, che in quel momento transitava dietro al veicolo. La donna, che portava con sé le buste della spesa, ha perso l’equilibrio ed è caduta a terra, fortunatamente senza gravi conseguenze. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo di Alba Adriatica che si sono accorti che l’uomo era alticcio. Dopo numerose insistenze lo hanno convinto a sottoporsi all’alcoltest, e gli è stato così riscontrato un tasso alcolemico nel sangue di 1,5 g/l. Subito gli è stata ritirata la patente, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e l’auto (che non era di sua proprietà) è stata affidata a terzi.

Mentre si stavano espletando le procedure messe in atto dai militari, l’uomo è andato in escandescenza e li ha aggrediti con calci e pugni. Subito bloccato è stato arrestato e messo nell’auto dei Carabinieri, dove ha avuto un’ennesima esplosione di rabbia e con calci ripetuti e pugni ha danneggiato gli interni del veicolo, rompendo le maniglie delle portiere e i sedili. Dopo che i militari lo hanno riportato alla calma, è stato trasportato nel carcere di Castrogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 727 volte, 1 oggi)