MONTEPRANDONE – Un’arte che riscopre la natura, immortalando scorci e paesaggi familiari. La luce e la natura sono gli elementi salienti della pittura di Edoardo Spina, in mostra a Monteprandone dal 16 al 30 aprile, presso il Palazzetto Parissi nel centro storico.

Spina, nato a San Benedetto del Tronto, ha studiato al Liceo Artistico di Pescara, dove si è formato sotto la guida di artisti come Di Blasio, Del Greco, Pittoni, Misticoni. Dopo il diploma si è laureato in Architettura nel 1976, iniziando poi la carriera di professore. Ha insegnato ‘Costruzioni-Tecnologia delle costruzioni – Disegno tecnico’ all’Istituto Tecnico per Geometri ‘Umberto I’ di Ascoli Piceno e successivamente a quello di Grottammare. Attualmente è ordinario della cattedra di ‘Disegno e Storia dell’Arte’ al Liceo Scientifico ‘Rosetti’ di San Benedetto del Tronto. Parallelamente all’insegnamento ha sempre svolto attività professionale di architetto, firmando importanti progetti. Amico dei pittori Marcello Sgattoni e Mario Lupo, ha condiviso con loro l’amore per l’arte e la natura.

La mostra “Opere Pittoriche”, inaugurata il 16 aprile, resterà aperta ogni giorno, fino al 30 aprile, dalle 16 alle 20.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 454 volte, 1 oggi)